Ocean Viking, luce verde dal Viminale: la nave sbarcherà a Pozzallo. Salvini: «Calata di braghe del governo»

Dopo il via libera dal ministero dell’Interno è subito arrivato il commento di Matteo Salvini, ex capo del Viminale: «Ennesimo favore a una Ong»

Il Viminale fa sapere di aver autorizzato lo sbarco dei 104 migranti a bordo della Ocean Viking salvati lo scorso 18 ottobre. «Si è appena conclusa – informa il ministero – la procedura di ricollocazione dei migranti soccorsi in base al pre-accordo raggiunto nel corso del vertice di Malta. Francia e Germania, in particolare, ne accoglieranno 70».

I migranti sbarcheranno domani a Pozzallo (Ragusa), alle ore 8, ma la decisione ha subito attirato le critiche dell’ex Capo del Viminale, Matteo Salvini: «Ennesima calata di braghe del governo italiano, ennesimo favore a una Ong (stavolta francese, su nave norvegese) che incoraggia gli scafisti a continuare i loro traffici».

⚠️ Ennesima calata di braghe del governo italiano, ennesimo favore a una ONG (stavolta francese, su nave norvegese) che…

Posted by Matteo Salvini on Tuesday, October 29, 2019

Dall’altra parte, l’associazione Medici Senza Frontiere che gestisce la nave insieme a Sos Mediterranee si è detta sollevata: «Apprezziamo che Francia, Germania ed Italia abbiano finalmente trovato una soluzione per il ricollocamento di tutti i 104 naufraghi a bordo della Ocean Viking e per i 90 sulla Alan Kurdi (in realtà, per quest’ultima nave, non c’è ancora un’autorizzazione allo sbarco, ndr.)», ha dichiarato il capomissione di Msf Michael Fark.

«Dopo giorni bloccati in mare – osserva Fark – e con alle spalle le orribili condizioni sopportate in Libia e lungo tutto i loro viaggio, finalmente i migranti potranno essere portati al sicuro. Questi prolungati, inumani, blocchi non devono continuare».

Leggi anche: