Sondaggio Swg, effetto Umbria: M5s sprofonda al 16%, Lega sfonda quota 34%. Frena Fratelli d’Italia

A conti fatti, la somma dei due alleati di governo vale quanto il solo Carroccio

È il Movimento 5 stelle a registrare il calo più ampio di consensi secondo l’ultimo sondaggio Swg diffuso dal TgLa7. Nella settimana successiva alla sconfitta del centrosinistra in Umbria, il M5s perde l’1,4%, scivolando al 16,8%. La Lega di Matteo Salvini resta al primo posto al 34,1%, con una risalita dello 0,5%. A seguire c’è il Partito Democratico con il 17,5%, rispetto alla stima del 27 ottobre 2019, perde mezzo punto. A conti fatti, la somma dei due alleati di governo vale quanto il solo Carroccio.

In calo anche Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni, passando dal 9% all’8,9% (la perdita è dello 0,1%). Bene Forza Italia che acquista lo 0,7%: dal 5,5% al 6,2%, così come Italia Viva di Matteo Renzi che registra un +0,8% (dal 5,2 al 6%).

Tengono tutti gli altri partiti. Sinistra Italiana/Art. 1 – Movimento Democratico e Progressista e i Verdi, ad esempio, conquistano un +0,1% (rispettivamente con il 3,3% e con il 2,2% delle preferenze); +Europa passa dall’1,6% all’1,8%. Perde, invece, lo 0,5% Cambiamo! di Giovanni Toti che scende all’1,1%.

Leggi anche: