Salvini, bomba contro Conte: «Se ha svenduto l’Italia per restare premier va arrestato»

Intervenuto a Unomattina, il leader della Lega si scaglia contro il premier: «Conte non capisce più come si chiama»

È un fiume in piena Matteo Salvini contro il premier Giuseppe Conte. Ospite degli studi di Unomattina su Rai1, il leader della Lega ha rimesso al centro del suo bersaglio il premier cavalcando il tema della riforma del Mes, il Fondo Salva-Stati europeo: «Non vorrei che Conte avesse venduto la nostra sovranità per tenersi la poltrona. Se così fosse, sarebbe alto tradimento e, in pace o in guerra, è un reato punibile con la galera».

Dopo quello con Matteo Renzi a Porta a porta, Salvini ha poi rilanciato l’idea di un confronto in tv con il premier: «Conte non capisce più come si chiama, basta vederlo quando viene in tv: prima si vota meglio è», ha aggiunto: «Organizzate un confronto qui a Unomattina con Conte sul Mes? Se lui viene qua o fa la figura del bugiardo o dello smemorato».

Sulle accuse a lui rivolte di sequestro di persona per la vicenda Open Arms, Salvini ha invitato «i giudici ad andare avanti: ho voglia di andare in Tribunale ad Agrigento. Faccio un appello alla Procura, non vedo l’ora di venire da loro. Se difendere i confini è un reato annuncio che lo rifarò».

Leggi anche: