Coronavirus, news e aggiornamenti in tempo reale

Tutte le notizie aggiornate in diretta live sullo sviluppo dell’epidemia di coronavirus in Italia e all’estero

23.45 - 31 gennaio

Sale a 258 il bilancio delle vittime, i nuovi contagi sono 1347. Il numero totale delle persone contagiate supera i 10mila.

23.30 - 31 gennaio

Negli Stati Uniti è stato confermato il settimo caso di coronavirus.

23.00 - 31 gennaio

In un bar romano come antidoto alla psicosi i baristi hanno indossato tute e mascherine. Ma l’iniziativa ha anche suscitato polemiche.

22.15 - 31 gennaio

Anche gli Stati Uniti hanno deciso di dichiarare lo stato di emergenza sanitaria nazionale per il coronavirus. Lo ha annunciato il ministro della sanità Alex Azar dopo una riunione della task force della Casa Bianca

22.00 – 31 gennaio -

Condanna da parte della maggioranze delle parole di Matteo Salvini che ha accusato il governo di cattiva gestione dell’emergenza coronavirus e ha invocato la chiusura dei confini.

21.30 – 31 gennaio -

I due turisti cinesi risultati affetti da coronavirus in Italia assicurano: «A Roma non abbiamo mai preso mezzi pubblici e siamo stati sempre in albergo. Non abbiamo girato, non abbiamo visitato nulla. Ci siamo ammalati subito e abbiamo sempre mangiato in camera»

21.00 – 31 gennaio -

Il commissario straordinario per l’emergenza Coronavirus potrà requisire hotel o strutture ricettive in caso ci fosse la necessità di alloggiare cittadini di nazionalità cinese attualmente in Italia. È una delle ipotesi del piano che verrà messo a punto nelle prossime ore per prevenire ogni possibile rischio.

20.40 – 31 gennaio -

C’è un terzo caso sospetto di coronavirus in Puglia. Si tratta di una donna di 43 anni, residente a Ruffano, in Salento. A confermarlo è il capo dipartimento Salute della Regione Puglia, Vito Montanaro. La donna è rientrata lo scorso 18 gennaio da Wuhan, in Cina.

20.00 – 31 gennaio -

In Germania un bambino è risultato positivo al coronavirus. È il primo caso registrato finora.

19.15 – 31 gennaio -

Il Consiglio Ue ha attivato il meccanismo di crisi per facilitare lo scambio di informazioni e rafforzare la cooperazione a livello politico tra i paesi Ue.

19.00 – 31 gennaio -

Il premier Giuseppe Conte ha nominato Angelo Borrelli commissario straordinario per gestire l’emergenza coronavirus.

18.23 – 31 gennaio -

Il ministero degli Esteri cinese si è scagliato contro le dichiarazioni «ostili» dei funzionari statunitensi relative all’epidemia di coronavirus di Wuhan che potrebbe costare all’economia cinese 60 miliardi di dollari.

Il segretario al commercio americano Wilbur Ross aveva dichiarato che il virus potrebbe aiutare a riportare lavoro negli Stati Uniti: per i funzionari statunitensi inoltre la Cina sarebbe stata riluttante a cooperare con gli USA sul controllo dell’epidemia e conseguentemente il Dipartimento di Stato ha alzato l’allarme per i viaggi in Cina allo stesso livello dell’Iraq.

Se molti paesi hanno espresso sostegno e offerto aiuto in varie forme alla Cina, al contrario, secondo Pechino le osservazioni e le azioni degli Stati Uniti «non sono né fattuali né appropriate». «Non appena l’Organizzazione mondiale della sanità ha chiesto ai paesi di evitare di imporre restrizioni di viaggio alla Cina – ha detto la portavoce del ministero degli Esteri, Hua Chunying – gli Stati Uniti hanno preso la direzione opposta, dando un esempio molto negativo. Dov’è la loro empatia?».

Hua Chunying ha aggiunto che la Cina stava combattendo contro l’epidemia «con un atteggiamento aperto, trasparente e responsabile» e che il governo ha diffuso informazioni e dati condivisi in modo «tempestivo con la comunità internazionale», compresi gli Stati Uniti. «Un amico è davvero un amico nel bisogno è davvero un amico», ha chiosato Chunying.

18.16 – 31 gennaio -

Sarà Angelo Borrelli il Commissario straordinario che gestirà l’emergenza Coronavirus dopo la dichiarazione dello stato d’emergenza da parte del governo: è una delle misure che sarà contenuta nell’ordinanza di Protezione Civile che verrà predisposta nelle prossime ore dal capo del Dipartimento. L’ordinanza non dovrebbe contenere le misure operative: oltre alla nomina del commissario e l’individuazione di una struttura operativa che lo affiancherà, il provvedimento dovrebbe indicare i tempi entro i quali il Commissario dovrà presentare il piano con le misure.

18.07 – 31 gennaio -

Questa mattina al Caffè Romano, nel cuore del quartiere multietnico romano dell’Equilino, i camerieri non vestivano la solita divisa col grembiule nero, ma una tuta intera bianca, con tanto di mascherina: è la trovata del titolare del bar, Andrea Lucidi, per vincere la paura coronavirus.

Dichiara l’esercente che la psicosi «sta dilagando in tutto il quartiere. La mia voleva essere una provocazione – spiega – Purtroppo il messaggio è stato interpretato male e da questa mattina ho ricevuto anche molte lamentele che si stanno placando solo ora. Io con i cinesi ci lavoro ogni giorno, e da una settimana non entra più nessuno. Mi chiedono tazzine e bicchieri in plastica, si sta diffondendo una psicosi collettiva».

Lucidi non è nuovo a iniziative sui generis. Nel 2011, quando si diffuse la notizia che il terremoto avrebbe potuto colpire anche Roma, il barista si presentò al lavoro con tanto di caschetto in testa. «Mi piace sdrammatizzare situazioni simili – conclude -, ma domani mi toccherà indire la giornata gratis al bar per i cinesi per rimediare al clamore di oggi».

17.52 – 31 gennaio -
EPA/YURI KOCHETKOV / POOL

Il presidente russo Vladimir Putin ha inviato un telegramma al leader cinese Xi Jinping esprimendo «la disponibilità a prestare al popolo cinese amico i necessari aiuti» contro il diffondersi del nuovo coronavirus. Putin «ha fatto sapere che i dicasteri competenti russi sono orientati verso la più stretta cooperazione con le rispettive strutture cinesi allo scopo di superare quanto prima questo comune pericolo». A riportarolo è il Cremlino. Inoltre dal 1 ° febbraio, i voli tra Russia e Cina saranno sospesi, ad eccezione dei voli Aeroflot per Pechino, Shanghai, Guangzhou e Hong Kong. A seguito di un accordo con la Cina, i voli di quattro compagnie aeree cinesi per Mosca rimarranno operativi.

17.16 – 31 gennaio -

Primo caso di coronavirus confermato anche anche in Svezia. Si tratterebbe di un paziente dell’Ospedale della Contea di Ryhov a Jönköping, nella Svezia centro-meridionale e la notizia sarebbe stata confermata dall’Agenzia di sanità pubblica svedese (Folkhälsomyndigheten) al sito web The Local.

La paziente è una donna che è sbarcata in Svezia il 24 gennaio dopo aver visitato la zona di Wuhan in Cina, che al rientro non avrebbe manifestato sintomi: li ha sviluppati in seguito (tosse e febbre) e ha contattato i servizi sanitari di Jönköping. Attualmente è tenuta in isolamento presso la clinica per malattie infettive.

17.07 – 31 gennaio -

Questo video spiega perché il focolaio di coronavirus è stata dichiarata un’emergenza sanitaria globale da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), la quarantena alla March Air Force Reserve, il recente caso di studio del New England Journal of Medicine sul periodo di incubazione del coronavirus e la diffusione asintomatica in Germania.

17.00 – 31 gennaio -

Scienziati dell’Università di Hong Kong, che stanno studiando campioni del virus per capire meglio come potrebbe replicarsi, hanno diffuse alcune immagini al microscopio i cellule infette dal coronavirus di Wuhan.

Le microfotografie elettroniche mostrano una porzione delle cellule infette, con particelle virali rilasciate dalla superficie (i punti rotondi allineati sul bordo). Il dottor John Nicholls, professore clinico di patologia all’università, ha dichiarato alla CNN che ciò dimostra che «la cellula è una fabbrica di produzione di virus molto efficiente».

Le immagini «ci permettono di vedere come questo virus si sta replicando nelle cellule e se è diverso da MERS o SARS nel modo in cui si replica» ha detto ancora Nicholls.

«Se questo virus utilizza gli stessi meccanismi di replica di SARS e MERS – ha spiegato – allora possiamo usare le nostre informazioni SARS e MERS esistenti e applicarle ai nuovi virus corona».

16.43 – 31 gennaio -

Il ministero della Salute del Land della Baviera ha reso noto che un primo bambino contagiato dal coronavirus in Germania: si tratta del figlio di un dipendente della ditta Webasto di cui ieri era stato annunciato il contagio.

16.31 – 31 gennaio -

Il segretario del Partito comunista cinese (Pcc) di Wuhan, Ma Guoqiang, ammette le responsabilità delle autorità nel ritardo sulla comunicazione della portata dell’epidemia di coronavirus: «Se fossero state adottate prima le misure di controllo rigorose, il risultato sarebbe stato migliore di quello attuale», ha aggiunto in un’intervista all’emittente statale Cctv.

16.24 – 31 gennaio -

Il Canada ha evacuato parte del proprio personale diplomatico, e dei rispettivi familiari, dalla Cina a causa dell’epidemia di coronavirus. A essere stati imbarcati verso la madrepatria giovedì scorso, secondo quanto riferisce la portavoce di Global Affairs Canada, il dipartimento del governo canadese che gestisce le relazioni diplomatiche e consolari Angela Savard, sono state le persone a rischio, vale a dire gli anziani o quelli con problemi medici preesistenti. «La salute, la sicurezza e l’incolumità dei nostri diplomatici al servizio all’estero e delle loro famiglie è una priorità», ha chiarito Savard in una nota.

16.09 – 31 gennaio -
ANSA/ETTORE FERRARI

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio durante la conferenza stampa alla Farnesina ha chiarito che l’Italia assisterà i cittadini cinesi che vogliono rientrare in patria, dopo lo stop ai voli da e per la Cina. Di Maio, parlando in teleconferenza con l’ambasciatore italiano in Cina Luca Ferrari, ha poi informato che «nella notte tra il 2 e il 3 febbraio cioè lunedì mattina atterreranno in Italia i nostri connazionali, circa 80 che in questo momento sono a Wuhan.

Ovviamente saranno sottoposti a un regime sanitario qui in Italia in un luogo dedicato». Il ministro ha poi evidenziato che «Non ci sono contagi di italiani» e che il governo ha deciso di «creare una Unità Operativa speciale che si riunirà nelle prossime ore» per coordinare e gestire l’emergenza coronavirus, fornendo anche supporto ai 500 cittadini italiani che si trovano attualmente in Cina e desiderano tornare.

16.01 – 31 gennaio -

Più di 300 cittadini indiani hanno raggiunto l’aeroporto di Wuhan per essere evacuati. Un Jumbo di Air India con squadre mediche è già atterrato sul posto. Prima dell’imbarco verrà effettuato uno screening medico dei passeggeri.

15.53 – 31 gennaio -

In diretta dal Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, le dichiarazioni alla stampa del ministro Luigi Di Maio con gli ultimi aggiornamenti sul coronavirus.

Dichiarazioni alla stampa

In diretta dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, le mie dichiarazioni alla stampa con gli ultimi aggiornamenti sul coronavirus.

Gepostet von Luigi Di Maio am Freitag, 31. Januar 2020
15.30 – 31 gennaio -

Durante la conferenza stampa all’ospedale Spallanzani di Roma per il primo bollettino medico sul Coronavirus dopo il ricovero di un operaio dell’Hotel Palatino, dove alloggiava la coppia cinese trovata positiva, il dottor Nicastri ha informato che ci sono «altre 23 persone sotto osservazione».

15.15 – 31 gennaio -

Dopo la dichiarazione dello stato di emergenza il capo della protezione civile Angelo Borrelli ha convocato il Comitato operativo della Protezione civile .

14.44 – 31 gennaio -

Il volo proveniente da Wuhan organizzato per il rimpatrio di 83 cittadini britannici è atterrato alla RAF Brize Norton nell’Oxfordshire.

14.27 - 31 gennaio

Il Global Times ha pubblicato un video di propaganda in cui si vedono droni dotati di altoparlanti che invitano le persone a indossare mascherine e a rimanere all’interno degli edifici.

14.01 - 31 gennaio

Sono in corso accertamenti per risalire a chi ha avuto contatti diretti con la coppia cinese risultata positiva a Roma.

13.58 - 31 gennaio

Due casi di persone infette con il nuovo coronavirus sono stati individuati per la prima volta anche in Russia: lo ha annunciato la vice premier Tatiana Golikova. Lo riferiscono le agenzie di stampa russe.

13.41 - 31 gennaio

La Thailandia conferma altri cinque casi di coronavirus, ora sono 19 i contagiati.

13.27 - 31 gennaio

Spuntano cartelli nei bar del centro di Roma: «Vietato l’ingresso a chi viene dalla Cina». I vigili urbani sono intervenuti per richiederne la rimozione.

13.01 - 31 gennaio

I casi di coronavirus globali (9.962) superano quelli riscontrati per l’epidemia di Sars (8.100) del 2003.

12.53 - 31 gennaio

In Thailandia si è registrato il primo caso di trasmissione da uomo a uomo del nuovo coronavirus.

12.28 - 31 gennaio

Israele metterà in quarantena per 14 giorni tutti i passeggeri delle compagnie aeree provenienti dalla Cina.

12.23 - 31 gennaio

Steven Zhang e FC Internazionale Milano donano 300mila maschere mediche a Wuhan.

12.13 - 31 gennaio

Il Governo federale svizzero si sta attivando per il rimpatrio dei cittadini elvetici attualmente in Cina.

12.09 - 31 gennaio

La Mongolia vieta l’ingresso nel Paese ai cittadini stranieri che arrivano dalla Cina fino al 2 marzo per fermare la diffusione del virus.

11.58 - 31 gennaio

Dato che a Hong Kong il numero di contagi confermati di coronavirus è salito a 12, la governatrice Carrie Lam ha dichiarato che il governo ha preso in considerazione l’uso di dispositivi elettronici per tracciare i pazienti sospetti che richiedono l’isolamento domiciliare.

11.58 - 31 gennaio

Sono più di 140 i casi di contagio confermati al di fuori della Cina continentale.

11.55 - 31 gennaio

Quasi 60 milioni di persone sono state sottoposte a blocco parziale o totale nelle città cinesi per una settimana.

11.30 - 31 gennaio

Il Consiglio dei ministri decreta lo stato di emergenza.

11.20 - 31 gennaio

La Germania comincerà stamattina le operazioni di rimpatrio di circa 90 cittadini tedeschi che si trovano nella provincia del Hubei in Cina.

10.44 - 31 gennaio

Primi due casi di coronavirus confermati nel Regno Unito.

10:42 - 31 gennaio

Un volo “speciale” partirà venerdì per la città cinese di Wuhan e riporterà in patria circa 400 cittadini indiani.

10:24 - 31 gennaio

I turisti cinesi contagiati rintracciati a Roma dopo Milano, sono stati anche a Parma.

10:15 - 31 gennaio

Convocato alle 10 il Consiglio dei Ministri, il governo verso lo stato di emergenza. Il rimpatrio degli italiani da Wuhan è previsto per domenica 2 febbraio.

09:37 - 31 gennaio

Atterrati in Italia tutti gli ultimi voli provenienti dalla Cina: nessun caso sospetto.

07:53 - 31 gennaio

La Corea del Sud ha annunciato che sono undici i casi di contagio legati al virus cinese.

06:48 - 31 gennaio

Un caso sospetto in provincia di Treviso, è uno studente cinese rientrato dalla Cina con la mdre.

06:30 - 31 gennaio

In Giappone chiuse le frontiere per i casi infetti, negli Usa stop ai viaggi in Cina.

05:46 - 31 gennaio

Sono 213 i morti da coronavirus e sono stati registrati anche 2000 nuovi contagi nella provincia di Hubei (8900 i contagi totali).

00:14 - 31 gennaio

Nelle ultime 24 ore in Cina è stato registrato il numero record di 42 decessi, 213 in totale. Secondo le autorità locali i contagiati sono 8900. In Europa i contagi accertati sono 14.

Leggi anche: