Coronavirus, a Roma il murale per dire no alla psicosi da contagio

«C’è in giro un’epidemia di ignoranza. Dobbiamo proteggerci» si legge sulla vignetta

Mentre cresce la psicosi da coronavirus, a Roma in via Principe Amedeo, all’ingresso del mercato coperto di Piazza Vittorio, è comparso un murale, che solidarizza con i ristoratori cinesi alle prese con un importante calo del fatturato (in molti, in questi giorni, stanno evitando di recarsi nei ristoranti cinesi per paura del contagio, sia nella Chinatown romana che in quella milanese).

Nel murale si vede una donna cinese, con le fattezze di una persona molto nota nel quartiere, Sonia, proprietaria del ristorante di Via Bixio, Hang Zhou, popolare in tutta Roma e da sabato vuoto.

Nell’opera, Sonia indossa una tuta bianca: in mano ha una scodella di riso e un cartello #JeNeSuisPaSunVirus. Accanto una vignetta con su scritto: «C’è in giro un’epidemia di ignoranza. Dobbiamo proteggerci».

L’opera è della street artist Laika, già nota in città per i murales sull’ex calciatore della Roma Daniele De Rossi ma anche su Matteo Salvini.

Leggi anche: