Coronavirus, Farnesina: «Forse un italiano infetto sulla nave da crociera in Giappone»

Il cittadino italiano sarebbe partito però con il volo americano in quanto residente in Usa. Lo ha detto Stefano Verrecchia, capo dell’Unita di crisi della Farnesina

Tra i più di 350 passeggeri contagiati dal Coronavirus sulla nave in Giappone ci potrebbe essere anche un italiano. Lo ha detto Stefano Verrecchia, capo dell’Unita di crisi della Farnesina. «Sulla Diamond Princess sembrerebbe che ci sia un nostro connazionale, che però è partito col volo americano perché è residente in America, sposato con una donna americana. Aspettiamo ancora conferme», ha detto Verrecchia.


Il capo dell’Unita di crisi della Farnesina ha precisato che per quanto riguarda la trentina di italiani bloccati sulla nave che il governo si sta impegnando a rimpatriare non ci sarebbero casi di contagio. Oggi, 17 febbraio, in un vertice speciale verranno essere decise le modalità di rimpatrio degli italiani a bordo della Diamond Princess.

Sono più di 350 i casi di contagio sulla nave, dei circa 300 americani rimpatriati almeno 14 sono risultati positivi (per la Bbc sono 40). Tra questi dovrebbe esserci anche il cittadino italiano.

Leggi anche: