Mafia, boss arrestato aveva il reddito di cittadinanza

L’inchiesta che lo coinvolge ieri ha portato in cella otto mafiosi del clan dell’Arenella guidato proprio da Scotto

Il boss Gaetano Scotto, arrestato ieri con l’accusa di associazione mafiosa, percepisce il reddito di cittadinanza. Lo ha dichiarato lui stesso oggi durante l’interrogatorio di garanzia davanti al gip. L’inchiesta che lo coinvolge, coordinata dalla dda di Palermo, ieri ha portato in cella otto mafiosi del clan dell’Arenella guidato secondo gli inquirenti proprio da Scotto. Il capomafia, coinvolto nell’indagine sulla strage di Via D’Amelio, era stato scarcerato nel 2016.

Leggi anche: