Harry e Meghan, la Regina Elisabetta vieta l’uso del marchio “Sussex Royals”

A seguito della rinuncia al titolo di altezze reali, non potranno usare il termine “royal” per il loro marchio

Dopo la decisione dei Duchi di Sussex, Harry Windsor e Meghan Markle, di fare un passo indietro e di rinunciare al loro status di “senior royals” a cui ha fatto seguito il formale consenso della Regina Elisabetta II di rispettare le loro volontà, Sua Maestà avrebbe vietato alla coppia di usare il marchio registrato “Sussex Royal”, secondo indiscrezioni trapelate da Buckingham Palace e riportate dal tabloid Daily Mail


Il marchio “Sussex Royal”, sino ad ora, era stato usato dalla coppia per il loro sito web ufficiale, nonché per il nome utilizzato sui canali social e per la loro fondazione di beneficenza. Secondo le fonti, infatti, la Regina Elisabetta e il suo staff non gradirebbero l’idea che la coppia, formalmente non più “reale”, usi un simbolo della famiglia reale per le proprie attività. 

L’ipotesi potrebbe essere rafforzata anche dalla precedente decisione della Regina di toglier loro i titoli di “altezze reali” dalla prossima primavera, pur rimanendo Duchi di Sussex. Il principe Harry, inoltre, perderà del tutto la possibilità di rappresentare la Regina. In base all’accordo stipulato con la Regina, Harry e Meghan si sono impegnati a rendere 2,4 milioni di sterline, ossia la quota derivante dai contributi dei cittadini britannici spesa per ristrutturare la residenza di Frogmore Cottage, che resterà comunque una delle loro abitazioni private. 

Foto di copertina: EPA/FACUNDO ARRIZABALAGA | Sua Maestà, la Regina Elisabetta II d’Inghilterra

Leggi anche: