Coronavirus, primo contagiato in Lombardia: ricoverato un italiano di 38 anni a Codogno

Secondo quanto riporta l’edizione milanese di Repubblica, l’uomo non sarebbe stato in Cina di recente, ma avrebbe avuto contatti con altri italiani rientrati dalla Repubblica popolare

Un italiano di 38 anni è stato ricoverato all’ospedale di Codogno, in provincia di Lodi, dopo essere risultato positivo al test del Coronavirus. L’uomo si è presentato al pronto soccorso nel Lodigiano giovedì 20 febbraio. «Sono in corso le controanalisi a cura dell’Istituto Superiore di Sanità», ha detto l’assessore della Regione Lombardia al Welfare, Giulio Gallera.

Il 38enne è ricoverato in terapia intensiva all’ospedale di Codogno: «i cui accessi al pronto soccorso e le cui attività programmate, a livello cautelativo, sono attualmente interrotti». Al momento le autorità sanitarie stanno ricostruendo i suoi spostamenti. Secondo quanto riporta l’edizione milanese di Repubblica, l’uomo non sarebbe stato in Cina di recente, ma avrebbe avuto contatti con altri italiani rientrati dalla Repubblica popolare.

Salgono così a quattro i casi accertati in Italia, con i tre pazienti ricoverati all’ospedale Spallanzani di Roma dai primi di febbraio: i due turisti cinesi provenienti da Wuhan e il ricercatore di 29 anni della provincia di Reggio Emilia, inizialmente in isolamento nella cittadella militare della Cecchignola.

Foto da Google Maps

Leggi anche: