Da Bologna a Cologno, Da nemici di Salvini a “Amici” di Maria De Filippi: Sardine su Canale 5

In prima serata, durante il talent show, ci saranno gli interventi di Mattia Santoi, Jasmine Cristallo e Lorenzo Donnoli

Dopo non poche discussioni interne sulla scelta di occupare uno spazio televisivo per loro inedito, le Sardine hanno deciso: «Saremo presenti alla prima puntata di Amici, di Maria De Filippi». Venerdì 28 febbraio, durante il primo serale della 19esima edizione del fortunato talent di Mediaset, ben 40 Sardine da tutta Italia saranno presenti negli studi. «Siamo da sempre a favore delle contaminazioni, specie quelle culturali, artistiche e creative», affermano le Sardine.


Tre gli interventi in programma: uno di Mattia Santori, il volto del movimento, uno di Jasmine Cristallo, portavoce della Calabria, e uno di Lorenzo Donnoli, del gruppo centrale composto dalle Sardine emiliane. «Non c’è piazza che non valga la pena riempire – spiegano dal movimento -, venerdì sera le Sardine si rivolgeranno a una piazza nuova, fatta di altre storie».

L’annuncio

Nel comunicato stampa, le Sardine spiegano che la scelta di andare a parlare in un talent show non è stata semplice: «Accettare il rischio di confrontarsi con un pubblico il più ampio possibile è sempre stato nel dna delle Sardine, così come tentare di avvicinare corpi e raggiungere coscienze, provando a parlare alle menti prima che alle pance. La dimensione “politica” delle Sardine non può e non deve essere snob, evitando il rischio, questo sì reale, di chiudersi in una comfort zone in cui parlare tra pochi o di strumentalizzare ogni argomento per trasformarlo in quel populismo che invece siamo nati per combattere».

«Avevamo deciso di occupare uno spazio. Lo abbiamo fatto. Siamo stati nelle piazze un tempo solo appannaggio delle urla indistinte del populismo più spietato. Poi abbiamo detto di essere anticorpi. E così abbiamo iniziato ad inoculare vaccini di democrazia e buone ragioni nei corpi e nelle menti che in ogni città abbiamo incontrato, smontando rabbie e frustrazioni – e concludono -. Andiamo da Maria De Filippi con lo stesso principio e siamo pronti a raccogliere i vostri consigli e i vostri appelli alla cautela. Ma non etichettiamo tutti perché contro le etichette e gli stereotipi siamo nati».

I prossimi step

A parte l’invito di Maria De Filippi ad aprire la prima puntata del serale di Amici – invito accettato nonostante alcune resistenze interne al movimento -, alcune fonti vicine al gruppo centrale delle Sardine fanno sapere che, dati gli sviluppi incerti dell’epidemia del Coronavirus, l’incontro nazionale di Scampia, previsto per il 14 e 15 marzo, potrebbe slittare ad Aprile.

Nel frattempo sono due le attività principali delle Sardine: la squadra social del movimento si sta occupando dell’uniformità grafica di tutte le pagine e i gruppi Facebook. Poi, insieme ai referenti regionali, le Sardine emiliane stanno preparando un memorandum per lo svolgimento delle assemblee pubbliche da portare avanti nei territori. Sarà distribuito agli organizzatori delle piazze locali per portare avanti delle assemblee aperte a tutti che seguano uno standard comune. Tali assemblee, dicono dal movimento, serviranno a raccogliere le istanze da portare alla riunione nazionale di Scampia.

Sullo stesso tema: