Anche la Festa della Donna cede al coronavirus: annullati eventi in programma in tutta Italia

Quest’anno ci si dovrà adeguare allo stile di vita imposto dal dilagare dell’epidemia

Sarà una festa della donna sottotono quella che si svolgerà oggi, 8 marzo. A rendere omaggio ci sarà, forse, solo il ramoscello di mimosa e poco altro. Una celebrazione da sempre accompagnata da eventi, concerti, cene e manifestazioni e che quest’anno dovrà invece adeguarsi allo stile di vita imposto dagli effetti che l’epidemia da Coronavirus sta avendo su di noi.


A Torino, zona investita dall’epidemia, piazza Castello non festeggerà: il Comune ha infatti deciso di annullare la corsa Just The Woman I Am, a sostegno della ricerca universitaria sul cancro, organizzata dal sistema universitario piemontese che è formato in primis dall’Università degli Studi di Torino, dal Politecnico di Torino e dal Centro Universitario Sportivo torinese.

A Bologna niente sciopero del movimento femminista, previsto per lunedì 9 marzo, lanciato dal movimento Non Una di Meno, al quale avevano anche aderito sigle sindacali come i Cobas, i Cub, l’Usb e alcune strutture regionali della Cgil – ma non tutta la Cgil.

In Lombardia, il Moica Brescia Leonessa ha stabilito di annullare la tavola rotonda La presenza assente delle donne, a cui avrebbe partecipato la vice-sindaca Laura Castelletti e Claudia Speziale, del gruppo Toponomastica Femminile.

Venezia, che già ha rinunciato ad alcuni appuntamenti finali del Carnevale, ha stoppato tutti gli eventi, dalle manifestazioni agli spettacoli teatrali. Il Teatro Stabile del Veneto ha annunciato che sono tutti cancellati gli spettacoli e gli eventi in programma fino all’8 marzo nei teatri Verdi di Padova, Goldoni di Venezia e Mario Del Monaco di Treviso.

In Friuli-Venezia Giulia, il Teatro Trieste Trentaquattro, in collaborazione con un gruppo di artisti di Piacenza, ha realizzato un video-spettacolo sul ruolo della donna che sarà disponibile sull’account ufficiale così da permettere agli spettatori di essere partecipi nonostante le circostanze avverse.

A Roma è stata annullata la consueta cerimonia che si tiene al Quirinale, oltre all’evento La musica e le donne nel XX secolo, che avrebbe dovuto tenere la musicologa Fiorella Sassanelli, e la guida all’ascolto dedicata alla voce di Ella Fitzgerald. Entrambi gli eventi avrebbero avuto luogo all’Auditorium Parco della Musica.

Al sud, il Planetarium Pythagoras di Reggio Calabria che proponeva una due giorni tutta in rosa – oggi, 7 marzo, Aperiscienza dedicato alle donne e domani un happening per far stare assieme mamme e figli, Scienza express Spettacolo dedicato ai bambini – ha cancellato tutto.

Leggi anche: