Coronavirus, salgono a cinque i casi nel Valencia

Cinque casi tra tecnici e giocatori. Il difensore Ezequiel Garay è il primo a essere risultato positivo

Dopo l’annuncio del difensore Ezequiel Garay, il Valencia ha fatto sapere, con una nota, che sono cinque i casi di contagio nella squadra, tra tecnici e giocatori. «Sono tutti in buone condizioni e in auto-isolamento», dicono dal club catalano. 

Il difensore argentino Ezequiel Garay ha comunicato di essere stato contagiato con un post su Instagram. «È chiaro che ho iniziato il 2020 in modo negativo. Sono risultato positivo al tampone per il coronavirus, ma sto bene e ora non mi resta che fare attenzione a ciò che dicono le autorità sanitarie. Per ora rimarrò isolato», ha scritto il difensore.

In Spagna sono più di 6mila le persone contagiate. Tra loro anche Begoña Gómez, moglie del primo ministro spagnolo Pedro Sánchez e la compagna del vicepremier spagnolo e leader di Podemos Pablo Iglesias, Irene Montero, ministra dell’Uguaglianza. 

Martedì 10 marzo il Valencia si è scontrato in campo con l’Atalanta. Nel campionato italiano sono diversi i giocatori risultati positivi. Il primo è stato Daniele Rugani della Juventus, si contano sette casi nella Sampdoria e tre nella Fiorentina.

Immagine copertina: Valencia Vs Atalanta del 10 marzo

Il parere degli esperti:

Leggi anche: