Coronavirus, il consulente della Casa Bianca Fauci: «Per ora il voto per le Presidenziali non si può garantire»

A rischio le elezioni presidenziali Usa del prossimo autunno, per le quali al momento il virologo non vede le condizioni perché si svolgano come è sempre accaduto

Anche negli Stati Uniti, come in Italia, un primo allentamento delle restrizioni contro il Coronavirus potrebbero arrivare già da maggio. Il consulente della Casa Bianca, il virologo Anthony Fauci, alla Cnn ha ipotizzato che almeno alcune attività produttive potrebbero riaprire nel prossimo mese, ma dovrebbero essere prese a livello locale: «A seconda delle esigenze di ciascuno Stato anziché con un approccio “unico per tutti”.

A rischio le elezioni Presidenziali

Al momento, però, per Fauci rimane improbabile che le elezioni Presidenziali del prossimo autunno possa svolgersi con gli elettori che vanno fisicamente a votare nei seggi. Nel Paese i contagi totali sono cresciuti ormai oltre 533 mila, con più di 20 mila vittime. Il rischio è che con il ritorno delle temperature più fredde, possa esserci un «rimbalzo» dei contagi, anche nei luoghi dove si consideravano sotto controllo. La riapertura quindi anche negli Stati Uniti non potrà che essere graduale, valutando settore per settore cosa è possibile svolgere in sicurezza. La riaperture dell’economia americana insomma non potrà svolgersi come con un «interruttore della luce», ha chiarito Fauci.

Gli avvertimenti ignorati da Trump

Il virologo ha poi confermato quanto rivelato pochi giorni fa dal New York Times con un report, secondo il quale il presidente Usa Donald Trump ha dato seguito alle indicazioni del team di Fauci con ampio ritardo. Fauci ha ricordato che già dalla terza settimana di febbraio aveva raccomandato alla Casa Bianca di invitare gli americani al rispetto delle distanze sociali, ma Trump ha lanciato quell’invito solo un mese dopo, a metà marzo.

Il parere degli esperti:

Leggi anche: