Coronavirus e vaccino. Immigrati come cavie? La proposta del fake “leghista” che ruba la foto a una sostenitrice di Salvini

Un account utilizzato per attirare l’attenzione e generare indignazione, il tutto usando l’identità di un’altra persona

Circola lo screenshot di un post Facebook di tale «Lucrezia Bonetti» dove domanda agli utenti se sono d’accordo con lei per «usare gli immigrati come cavie» per testare il vaccino contro il nuovo Coronavirus:

Non so se siete d’accordo con me. Si potrebbero usare gli immigrati come cavie per il vaccino?

Lo screenshot pubblicato dalla pagina Facebook Europa Es Belluno

Su Facebook è possibile riscontrare come gli utenti si siano accaniti sull’account usando parole come «NazistaLeghista» o scrivendo frasi del tipo «Tutti i leghisti non sono razzisti,Ma tutti i razzisti sono leghisti», reazioni ottenute proprio grazie a quel messaggio da parte di una persona che ha deliberatamente rubato l’identità di un’altra.

Il post con tutti gli screenshot recuperati dalla pagina Facebook Europa Est Belluno.

La foto in bianco e nero del profilo di Lucrezia Bonetti la troviamo a colori nel profilo Facebook di Maria, la quale il 15 aprile 2020 pubblica un post Facebook di denuncia pubblica per il furto della sua foto e il danno all’immagine che quell’account le sta creando:

AVVISO IMPORTANTE A TUTTI I MIEI AMICI FB Mi é stata rubata l’immagine di fb ed é stato aperto un profilo falso con il nome di Lucrezia Bonetti. Con questo profilo sono stati pubblicati diversi post condivisi anche su alcune pagine! Chiedo a tutti voi di segnalare le pagine o i profili che condividono i post pubblicati dal falso profilo che utilizzano la mia immagine. Ho giá provveduto a segnalare a fb l’accaduto e a sporgere denuncia alla polizia postale

Il post di Maria dove denuncia pubblicamente l’uso improprio della sua foto nell’account di «Lucrezia Bonetti»

Ciò che risulta è che Maria è una sostenitrice di Matteo Salvini, dunque la signora poteva essere scambiata e accusata di aver pubblicato post Facebook del genere e chissà di quale altro tenore in giro per il social.

Alcune info sull’account

Visitando l’account Facebook di Lucrezia notiamo che non ci sono post pubblicati, probabilmente rimossi o oscurati. Non vengono forniti dettagli, è tutto blindato. O quasi.

L’account «Lucrezia Bonetti»

Ciò che possiamo sapere al momento è che la foto di copertina con la scritta Lega per Salvini Premier e la foto profilo sono state caricate su Facebook lo stesso giorno, ossia il 12 ottobre 2019 (fuso orario italiano). Risulta ipotizzabile che l’account sia stato creato in quel periodo, ma è passato inosservato fino al giorno in cui è intervenuto nel gruppo Facebook «FLASH MOB ITALY – APPLAUDIAMO L’ITALIA “ORIGINAL”» dove sono iscritti ben 743.887 account.

I dati relativi al caricamento dell’immagine nel profilo «Lucrezia Bonetti»

Nel gruppo «IO RESTO A CASA», dove risultano iscritti 968.232 account, il 21 marzo 2020 aveva pubblicato un post dove domandava agli utenti se credevano in Cristo. Parliamo sempre di gruppi numerosi dove è possibile interagire con un numero maggiore di utenti e di conseguenza un maggior numero di reazioni.

Risultano evidenti, dunque, non solo il furto e l’utilizzo improprio dell’immagine di Maria, ma anche un tentativo di ricerca dell’attenzione da parte degli utenti in gruppi numerosi per poi «lanciare il sasso» minando di fatto la reputazione della signora nella foto.

Nota – La signora Maria, se interessata, può contattare la nostra sezione Fact-checking all’indirizzo [email protected] per poterle fornire alcune informazioni raccolte sull’account «Lucrezia Bonetti».

Leggi anche:

Open.online is working with the CoronaVirusFacts/DatosCoronaVirus Alliance, a coalition of more than 100 fact-checkers who are fighting misinformation related to the COVID-19 pandemic. Learn more about the alliance here (in English)