Tra Martina ed Erika troppi baci sul social, Instagram chiude il profilo: «Mi dicano cosa ho fatto di male?»

Dall’oggi al domani il profilo Instagram di Martina è stato chiuso. Lei, da tre anni fidanzata con Erika, sta combattendo l’odio social verso gli omosessuali. Ma, con questa battuta d’arresto, rischia di non poterlo più fare

«Il tuo account è stato eliminato perché non rispettava le nostre condizioni. Non potrai più accedere a questo account e nessuno potrà vederlo. Non possiamo ripristinare gli account eliminati per violazioni di questo tipo». Brutta sorpresa per Martina Tammaro che, ieri, si è risvegliata con l’account Instagram rimosso. Deve aver commesso qualcosa di molto grave ma lei non riesce a capire cosa possa essere successo.

Martina, che è una “vecchia” conoscenza di Open, è fidanzata da tre anni con Erika Mattina: entrambe sono finite nell’occhio del ciclone dopo aver pubblicato lo scorso anno una foto in cui baciavano al mare. Apriti cielo. Insulti su insulti; da lì l’idea di aprire la pagina “Le perle degli omofobi” per denunciare pubblicamente l’odio social verso gli omosessuali.

Martina ed Erika rispondono alle 5 domande più assurde sulle lesbiche – Video di Fabio Giuffrida per Open

«Altro che bastone, mi hanno messo un “albero” fra le ruote»

Martina, senza alcun apparente motivo, ha perso tutto, dalle foto ai messaggi. Un account “coltivato” per ben sei anni che all’improvviso è stato rimosso senza« la possibilità di sapere che linee guida abbia violato». Per la battaglia «che sto portando avanti, cancellarmi gli account social è come mettermi un albero fra le ruote, non un bastone».

Lei che, sul suo profilo, non ha mai pubblicato contenuti inappropriati. Sempre foto con la fidanzata o da sola. E, forse, questo potrebbe esserle costato caro. «Magari ci hanno segnalate perché omosessuali, perché a qualcuno dà fastidio che due ragazze si bacino». «Ogni giorno vedo contenuti terribili sui social. Dal porno, con annessi video di rapporti completi, alla violenza – aggiunge – E poi viene eliminato il mio account che non faceva nulla di male».

Open | Account eliminato

Intanto Martina – che non si arrende davanti a questa chiusura – ha provato a contattare più volte Instagram chiedendo cosa possa essere successo. Al momento nessuna risposta. L’ultima segnalazione pochi minuti fa, come mostra a Open: «Vorrei sapere il motivo di questa cancellazione – scrive – visto che i miei contenuti erano del tutto innocui. Vorrei sapere se sarà possibile avere indietro il mio account. Spero che mi rispondiate».

«Forza, segnaliamo in massa anche questo profilo. Uniti ce la faremo»

Il rischio è che possa essere partita una segnalazione di massa. E diversi sono gli indizi che supportano questa tesi. Il primo, un commento comparso sulla loro pagina: «Forza, segnaliamo in massa anche questo profilo. Uniti ce la faremo».

Open | Il commento sulle loro pagine social

Il secondo, un aumento inspiegabile e vertiginoso delle visualizzazione del video di Open (in cui le due ragazze sono protagoniste, ndr) che, in appena un mese, su Facebook, è schizzato da 700mila visualizzazioni a oltre 2 milioni e 160mila, senza che né questa testata giornalistica né Martina ed Erika lo abbiano mai rilanciato. Chi sta usando quel video per fomentare gli omofobi contro le ragazze “colpevoli” di amarsi? Gli ultimi commenti, nonostante il video sia stato pubblicato l’11 dicembre 2019, risalgono ad appena tre ore fa. Molto strano.

Questo il video “incriminato”. Martina e Erika raccontano l’inferno di essere lesbiche in Italia – Video di Fabio Giuffrida per Open

Il terzo, un numero crescente di messaggi, buona parte insulti. In uno di questi sono state pesino accusate di essere loro la causa della pandemia («Schifo totale. Perché Dio ha mandato il Coronavirus? Per queste cose contro natura il mondo sta andando alla rovescia. Almeno abbiate la compiacenza di tacere» le hanno scritto). «In questo periodo siamo sotto attacco. Dal “fate schifo” a “siete contro natura”, altri ci dicono che causiamo terremoti o portiamo malattie. Senza considerare poi quel commento sul Coronavirus» ci spiegano.

E adesso Martina ed Erika si sono viste costrette a rendere privato l’account “Le perle degli omofobi” così come i loro profili personali su Instagram. «Davvero bastano alcune segnalazioni per far chiudere un profilo? Martina non ha ricevuto nemmeno un avviso, un avvertimento, qualcosa che la richiamasse alle regole. No, niente. Ieri si è alzata ed è stata privata del suo account Instagram».

In conclusione, Martina potrebbe aver anche violato le norme di Instagram ma nessuno, fino a questo momento, le ha fornito una spiegazione ufficiale. In cosa ha sbagliato? O meglio, ha davvero sbagliato? Si è trattato di un errore o c’è qualcuno che sta provando a sabotare il loro progetto?

Leggi anche: