Saccheggi e auto contro la folla. Le immagini delle proteste che infiammano gli Usa dopo la morte di George Floyd – I video

Arrivano da tutti gli Stati Uniti. Girano su Twitter, su Instagram, su giornale e tv locali. E raccontano di una situazione sempre più tesa

Buffalo, Los Angeles, Washington, New York, Philadelphia. E l’elenco potrebbe continuare. Negli ultimi giorni Twitter è pieno di video sulle proteste che sono scoppiate negli Stati Uniti dopo la morte di George Floyd, deceduto a Minneapolis lo scorso 25 maggio, dopo essere stato bloccato a terra dall’agente di polizia Derek Chauvin.

Uno di quelli più duri è quello che trovate in apertura di questo articolo. A Buffalo, nello Stato di New York, un auto si dirige a velocità sostenuta verso un gruppo di poliziotti che stanno fermando dei manifestanti. Un video che ricorda, con proporzioni diverse, quello che è successo nella giornata di ieri a Minneapolis, dove un’autocisterna si è spinta contro la folla che manifestava in strada.

La tensione quindi continua a crescere. E non solo nelle strade delle città degli Stati Uniti. In un discorso al Giardino delle Rose della Casa Bianca il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha detto di essere pronto a schierare l’esercito. Parole che hanno aperto un dibattito sull’Insurrection Act, una legge del 1807 dove si legge che il Presidente ha la facoltà di schierare l’esercito in caso di «ribellioni contro l’autorità degli Stati Uniti».

New York, assalto alla 5 Avenue

La 5 Avenue è il simbolo della New York più ricca, se non altro per i prezzi degli affitti. Un simbolo che è stato travolto delle proteste, quando un gruppo di manifestanti ha assalito e cercato di saccheggiato un negozio. Come si vede in questo video del giornalista americano Liam Stack il tentativo di saccheggio è stato sventato dai manifestanti stessi.

Washington, picchiato un cameraman australiano

Sempre sulla East Cost, a Washington, un cameraman australiano è stato colpito da un agente della polizia. Anche questo video è stato rilanciato da un giornalista, questa volta si tratta di Bel Trew, corrispondente del The Independent. Nel video si vedono anche le cariche della polizia contro i manifestanti.

Philadelphia, i lacrimogeni per disperdere la folla

Altre immagini arrivano da Philadelphia, in Pennsylvania. Qui i manifestanti che si trovavano vicino a una superstrada sono stati dispersi con il lancio di gas lacrimogeni.

Los Angeles, commercianti scambiati per saccheggiatori

Nella West Coast, a Los Angeles durante un’operazione la polizia ha scambiato per saccheggiatori un gruppo di commercianti, fermandoli a ammanettandoli. I saccheggi hanno devastato diversi locali della città fra cui il ristorante dell’italo americano Joe Bastianich.

Leggi anche: