Coronavirus, in Lombardia riaprono le discoteche. E da domani riparte il calcetto

Discoteche e sale da ballo solo negli spazi all’aperto e «in assenza di segni/sintomi»

Da domani si potrà giocare a calcetto in Lombardia. A confermarlo è la nuova ordinanza del governatore lombardo Attilio Fontana che ha dato il via libera, da sabato 11 luglio, a tutti gli sport di squadra, di contatto e individuali «solo in assenza di segni/sintomi» da Coronavirus.

All’accesso delle strutture, però, bisognerà rilevare la temperatura corporea che non dovrà essere superiore ai 37.5. «La misura – dice l’ordinanza – potrà essere rimodulata in funzione dell’evoluzione dello scenario epidemiologico», si legge. Confermata da oggi anche la riapertura di discoteche e sale da ballo, come già previsto nell’ordinanza del 29 giugno, ma solo negli spazi all’aperto.

Gli impianti sportivi, secondo le linee guida del governo, condivise dalla Conferenza delle regioni, dovranno garantire una «corretta prassi igienica individuale (ad esempio, frequente igiene delle mani con prodotti igienizzanti e la non condivisione di borracce, bottiglie, bicchieri)» oltre a una «regolare e frequente pulizia e disinfezione di aree comuni, spogliatoi, docce, servizi igienici, attrezzature e macchine utilizzate per l’esercizio fisico». Infine «tutti gli indumenti e oggetti personali devono essere riposti dentro la borsa personale, anche qualora depositati negli appositi armadietti».

Foto in copertina da Pixabay

Leggi anche: