«Covid Jouer», il remake del tormentone anni ’80 nell’estate del Coronavirus – Il video

The CereBros scandiscono le buone pratiche da tenere a mente per evitare il contagio. Nel riadattamento del successo del dj Cecchetto cambiano dunque parole e coreografia

Salutare, sanificare, misurare, guanti, mascherine e supergel. Ma anche: distanziare, sciacquare, congiunti, tampone e fila al supermercato. La base (scritta da Claudio Simonetti) è quella originale del tormentone del dj Claudio Cecchetto del 1981, ma il testo è composto dai verbi e dai vocaboli più pronunciati del 2020, l’anno che verrà ricordato per l’epidemia mondiale da Coronavirus.


Il gruppo The CereBros ha girato un remake di quel successo contenente tutti i gesti e le raccomandazioni che è sempre bene tenere presenti per evitare il rischio di contagio nell’estate delle riaperture, dopo il lungo inedito lockdown che si è mangiato buona parte della prima metà dell’anno. Come a dire, rilassiamoci ma non abbassiamo la guardia. E in pochi giorni – sui canali della social Factory The Cerebros – fioccano migliaia di visualizzazioni.

Leggi anche: