Primi exit poll anche per le comunali. A Venezia scontato il vantaggio del sindaco uscente Brugnaro. Ad Arezzo in vantaggio Ghinelli del centrodestra

Tra le sfide più attese quelle di Venezia e Arezzo, dove si gioca una partita importante della più ampia battaglia sul voto regionale

Anche se lo spoglio comincerà domani mattina alle ore 9, sono già disponibili i primi exit poll Opinio Italia per la Rai delle elezioni amministrative che si sono tenute in oltre mille comuni italiani, di cui quindici capoluoghi di provincia e tre di regione. Le sfide più attese sono quelle di Venezia in Veneto e Arezzo in Toscana, entrambe capoluogo di provincia.


Nella prima si fronteggiano il sindaco uscente sostenuto dalla coalizione di centrodestra, Luigi Brugnaro, che secondo i primi sondaggi sarebbe in vantaggio con il 49,5-53,5% dei voti, e il candidato di centrosinistra Pier Paolo Baretta, con consensi che si assesterebbero nella forbice tra il 29,5 e il 33,5%.

Ad Arezzo, invece, la competizione è tra il candidato sindaco della coalizione di centrosinistra Luciano Ralli, che secondo i primi exit poll si attesta sul 33-37%, e il candidato di centrodestra Alessandro Ghinelli, in vantaggio con il 46,5 – 50,5%.

L’altra battaglia in Toscana

Ad Arezzo, roccaforte del leader di Italia Viva Matteo Renzi, si gioca una partita importante. L’esito dello scontro, infatti, potrebbe rappresentare la cartina tornasole della più ampia battaglia combattuta nel voto regionale in Toscana tra Eugenio Giani, candidato del PD sostenuto da tutto il centrosinistra compatto e attualmente in vantaggio negli exit poll, e la leghista Susanna Ceccardi, appoggiata dalla coalizione di centrodestra.

Tra gli altri principali comuni al voto ci sono anche:

  • Reggio Calabria con Giuseppe Falcomatà del centrosinistra, secondo i primi exit poll, al 31-35, rispetto a Nino Minicuci del centrodestra al 31-35%;
  • Trento con Franco Ianeselli del centrosinistra al 51-55% e Andrea Merler del centrodestra tra il 30-34%;
  • Bolzano con Roberto Zanin del centrodestra al 33-37% e Renzo Caramaschi al 29-33;
  • Mantova con Mattia Palazzi del centrosinistra fra il 62 e il 66% e Stefano Rossi del centrodestra tra il 25 e il 29%;
  • Lecco con Peppino Ciresa del centrodestra al 49-53, Mauro Gattinoni del centrosinistra al 36-40%;
  • Chieti con Fabrizio Di Stefano del centrodestra al 40-44%, Diego Ferrara al 19-23 e Luca Amicone del M5s al 5-7%;
  • Matera con Rocco Sassone del centrodestra è tra il 29-33%, Domenico Bennardi del M5s al 23-27% e Giovanni Schiuma al 19,5-23,5%;
  • Crotone con Vincenzo Voce delle liste civiche è al 39-43%, Antonio Manica del centrodestra al 31-35, Danilo Arcuri del centrosinistra al 15-19 e Andrea Correggia del M5s all’8-10% .

Leggi anche: