M5s, Casaleggio rilancia il progetto Rousseau attraverso le parole del padre: «È il cuore pulsante del Movimento»

Nel post vengono riportate le parole di Gianroberto Casaleggio per “ricordare parte di quel pensiero che lo ha portato a fondare il M5s e il progetto Rousseau”, intorno al quale si rincorrono i malumori di molti esponenti

È con le parole di suo padre Gianroberto che Davide Casaleggio rilancia, con un post sul Blog delle Stelle, il ruolo di Internet e di Rousseau come meccanismo democratico unico nel suo genere per raccogliere il consenso degli iscritti al M5s, dopo i malumori circolati negli ultimi mesi intorno alla piattaforma. «Internet è rivoluzione e nell’era della Rete solo il senso di comunità e appartenenza, il riconoscersi in valori comuni consentirà alle società di sopravvivere»: si conclude così il post pubblicato sul Blog delle Stelle, a firma dell’Associazione Rousseau.


Sono le parole del co-fondatore del M5s Gianroberto Casaleggio, «per ricordare parte di quel pensiero, di quelle idee che lo hanno portato a fondare il MoVimento 5 Stelle e il suo cuore pulsante: il Progetto Rousseau». Nel post sul blog vengono riportati alcuni stralci del libro Il web è morto, viva il web del 2001, scritto appunto dal co-fondatore del M5s Gianroberto Casaleggio. L’accento viene puntato su «la trasformazione radicale delle aziende, dei prodotti, delle relazioni umane e aziendali» tramite Internet.

Il libro, viene riportato sul blog paragona la rivoluzione della rete alle innovazioni a cui era arrivato Gengis Khan, che «divenne il più grande conquistatore della Storia con l’applicazione di tecniche e principi che oggi sono necessari per competere nella Rete». Nell’era di Internet, «solo il senso di comunità e appartenenza – scriveva Gianroberto, ripreso dall’Associazione – il riconoscersi in valori comuni consentirà alle società di sopravvivere».

Leggi anche: