Coronavirus, i contagi arrivano a +2.844 (ieri 2.499) nonostante un calo dei tamponi. Ventisette i morti – Il bollettino della Protezione civile

Crescono di tre unità le terapie intensive occupate nel Paese, mentre i ricoveri con sintomi meno gravi aumentano di 63. Le regioni con l’incremento di casi maggiore, oggi, sono la Campania (401), la Lombardia (393) e il Piemonte (279)

Il bollettino del 3 ottobre

Dopo il lieve calo di ieri, i nuovi contagi tornano ad aumentare. Due giorni fa i casi positivi individuati erano 2.548 – non si vedeva una cifra così alta da cinque mesi -, ieri erano 2.499 e oggi, invece, sono 2.844. Il dato arriva in seguito all’esecuzione di 118.932 tamponi, numero leggermente inferiore rispetto al record di 120.301 registrato ieri. Secondo il bollettino quotidiano della Protezione Civile e del Ministero della Salute, i casi totali di Coronavirus in Italia raggiungono quota 322.751, mentre il computo totale dei test analizzati dalle autorità sanitarie ammonta a 11.691.391.


Sono 27 i deceduti nelle ultime 24 ore a causa della Covid-19. Ieri, i morti erano stati 23. Il totale delle vittime nel Paese, da quando è scoppiata l’epidemia, è pari a 35.968. Complessivamente, 231.217 sono riusciti a superare la Covid-19. In questo momento, in Italia, ci sono 55.566 persone infette. I ricoverati con sintomi ammontano a 3.205, (ieri erano 3.142); nei reparti di terapia intensiva risultano esserci 297 pazienti, (ieri erano 294); in isolamento domiciliare, infine, ci sono 52.064 cittadini. Le regioni che, oggi, hanno registrato l’incremento di nuovi casi maggiore sono la Campania (401), la Lombardia (393) e il Piemonte (279).

I positivi al Covid-19 Regione per Regione

Ecco i dati sulle persone attualmente positive al Coronavirus regione per regione:

Leggi anche: