A Venezia la prima volta del Mose contro l’acqua alta: previsto picco di 125 cm. Piazza San Marco resta asciutta – Video

Ci è voluta un’ora e 17 minuti per completare l’innalzamento delle dighe che proteggeranno la città lagunare

Con piogge forti in tutta Italia a Venezia è l’ora del Mose. Per la prima volta le paratoie gialle sono state sollevate per proteggere la città dall’alta marea. Ci è voluta un’ora e 17 minuti per completare l’innalzamento. Piazza San Marco si trova sino ad ora all’asciutto: nessun locale o bar è rimasto colpito dall’acqua alta. Alle ore 10.00 sono stati misurati alla Diga Sud del Lido 119 centimetri, a Punta Salute, dove si registra il ‘medio mare’ 69.


Secondo il centro maree del Comune la previsione per il picco di acqua alta è 125 centimetri, e dovrebbe arrivare verso mezzogiorno. Il flusso della marea dal mare alla Laguna è interrotto, ha aggiunto l’Ufficio maree del Comune di Venezia. A Punta della Salute il livello della marea si mantiene stabile tra 70 e 75 centimetri.

«Il test è andato bene» ha detto poi all’ANSA il Provveditore alle opere pubbliche Cinzia Zincone. «Si apprezza una consistente differenza – spiega – di altezza dell’acqua tra la parte difesa dal Mose e quella che non lo è». Un test giudicato positivamente: «non filtra acqua» conclude Zincone. Per un abitante del Lido, e giornalista, Elisa Fornari, la messa in funzione del Mose «E’ stato un momento emozionante e impressionante».

Video Agenzia Vista

Leggi anche: