È morto l’attore Sean Connery, aveva 90 anni

L’attore ha ricevuto molti riconoscimenti durante la sua carriera: tra i più importanti ci sono un Oscar, due Bafta e 3 Golden Globe

All’età di 90 anni è morto l’attore scozzese Sean Connery, indimenticabile interprete della serie James Bond, che l’ha reso famoso in tutto il mondo, oltre che di molti altri capolavori. È morto nel sonno dopo aver combattuto una lunga malattia mentre si trovava alle Bahamas, scrive Variety News che cita la famiglia. L’attore è stato sposato con l’attrice Diane Cilento dal 1962-1973. La coppia ha divorziato nel 1973 e Cilento morì nel 2011. Connery lascia la seconda moglie, la pittrice Micheline Roquebrune, con la quale era sposato dal 1975; il figlio Jason, pure attore, figlio della prima moglie, e un nipote, figlio di Jason.


L’attore è stato ampiamente riconosciuto come il miglior attore che abbia interpretato l’agente 007 nella fortunatissima serie cinematografica. L’attore è ricordato dal grande pubblico anche per essere stato nei cast di Indiana Jones, Il Nome della Rosa, L’Ultima Crociata e Caccia a Ottobre Rosso – ma la sua filmografia è estremamente più ampia. Ha ricevuto molti riconoscimenti durante la sua carriera: tra i più importanti ci sono un Oscar, due Bafta e 3 Golden Globe. L’Oscar, arrivato nel 1988, gli è stato assegnato nella categoria “Miglior attore protagonista” per il suo ruolo ne Gli Intoccabili. Nel 2000 è stato nominato dalla Regina Elisabetta Cavaliere della Corona.

Connery e la questione scozzese

Come ricorda il The Guardian, Connery non aveva mai fatto segreto di supportare l’indipendenza scozzese. Pur vivendo in Inghilterra dagli anni Settanta, è stato un esponente in vista dello Scottish National Party, partecipando anche a trasmissioni e talk televisivi negli anni Novanta a fianco dell’allora leader Alex Salmond. Proprio queste sue posizioni avrebbero bloccato nel 1997 la sua nomina a Cavaliere, arrivata comunque 3 anni dopo. «La Scozia è in lutto», scrive la premier scozzese, Nicola Sturgeon, su Twitter. «Mi si è spezzato il cuore dopo aver saputo della morte di Sir Sean Connery. Il nostro Paese piange uno dei suoi figli più amati”, continua. «Sean è nato in una famiglia operaia di Edimburgo e grazie al talento e al duro lavoro è diventato un’icona del cinema internazionale e uno degli attori più affermati al mondo».

Sturgeon ricorda Sean Connery anche per il sostegno alla causa dell’indipendenza dal Regno Unito: «Una leggenda globale, ma prima e davanti a tutto, un orgoglioso patriota scozzese». La leader dell’Snp rievoca tra l’altro la presenza «torreggiante» dell’attore all’inaugurazione del primo parlamento locale scozzese, nato dopo la concessione della devolution, e chiosa: «Lui è stato un sostenitore dell’indipendenza della Scozia per tutta la vita e coloro che fra noi ne condividono il credo gli riconoscono un debito di gratitudine».

Il ricordo di Daniel Craig

Daniel Craig, che è succeduto a Connery nell’interpretazione dell’agente James Bond, ha commentato così la sua scomparsa: «Ha definito un’epoca e uno stile, lo spirito e lo charme che ha portato sullo schermo possono essere misurati in megawatt».

Leggi anche: