Usa 2020, tensione al centro di conteggio dei voti di Detroit, in Michigan: interviene la polizia – Il video

Sostenitori del partito repubblicano e del partito democratico pretendono di aver accesso alla stanza in cui stanno avvenendo le operazioni di scrutinio

Mentre in Michigan continua lo spoglio dei voti per corrispondenza, il clima si surriscalda nel centro di conteggio di Detroit, principale città dello Stato del Midwest che ha assunto un ruolo chiave nel decidere l’esito delle elezioni presidenziali americane. Sostenitori del partito repubblicano e del partito democratico pretendono di avere accesso alla stanza in cui stanno avvenendo le operazioni di scrutinio, ma il numero delle persone autorizzate è limitato a causa delle norme anti-Coronavirus.


Per riportare la calma si è reso necessario l’intervento della polizia e alcuni osservatori sono stati allontanati. Le finestre del locale, inoltre, sono state oscurate con dei pannelli. La campagna di Donald Trump ha presentato un’azione legale per chiedere che in Michigan il conteggio dei voti venga sospeso, agitando lo spettro di presunte violazioni. Accuse che le autorità del Michigan respingono in blocco, rivendicando la correttezza e la trasparenza di tutto il processo.

Video: Twitter / @MattFinnFNC e @hankwinchester

Leggi anche: