Caso Calabria, ennesimo smacco. Gino Strada smentisce il tandem con Gaudio annunciato da Palazzo Chigi

«Questo tandem semplicemente non esiste. Ribadisco di aver dato la mia disponibilità a dare una mano in Calabria, ma dobbiamo ancora definire tutto», scrive Strada in una lettera aperta

Dopo la notizia clamorosa circolata nelle ultime ore che vede la terza nomina a commissario della Salute della Calabria ancora in bilico vista l’indagine aperta a carico di Eugenio Gaudio per concorso in turbativa, arriva uno altro macigno per la Calabria destinato ad alimentare quella che sembra ormai essere una maledizione per la regione alle prese con l’emergenza Coronavirus. Gino Strada smentisce, con una lettera aperta, di essere mai stato chiamato ufficialmente da Palazzo Chigi a guidare la sanità calabrese insieme a Gaudio.


Apprendo dai media che ci sarebbe un tandem Gaudio-Strada a guidare la sanità in Calabria. Questo tandem semplicemente non esiste. Ribadisco di aver dato al Presidente del Consiglio la mia disponibilità a dare una mano in Calabria, ma dobbiamo ancora definire per che cosa e in quali termini. […] Sono abituato a comunicare quando faccio le cose – a volte anche dopo averle fatte – quindi mi trovo a disagio in una situazione in cui si parla di qualcosa ancora da definire.

Leggi anche: