La frase terribile su Santelli e la Calabria di Morra (presidente Antimafia M5s) e la valanga di reazioni dal centrodestra

«Indegno», «Dimettiti», «Fatti curare», «Stai offendendo tutti i malati calabresi», sono solo alcuni dei commenti dei big del centrodestra contro Nicola Morra

«Sarò politicamente scorretto: era noto a tutti che la presidente della Calabria Santelli fosse una grave malata oncologica. Umanamente ho sempre rispettato la defunta Jole Santelli, politicamente c’era un abisso». Le parole di Nicola Morra a Radio Capital provocano la rivolta del centrodestra. «Se però ai calabresi questo è piaciuto, è la democrazia, ognuno dev’essere responsabile delle proprie scelte – ha proseguito il presidente della commissione Antimafia in quota M5s -. Hai sbagliato, nessuno ti deve aiutare, perché sei grande e grosso. La Calabria ha ciò che si merita». Parole che nella serata cominciano a rimbalzare di chat in chat producendo una valanga di dure reazioni.


Tutti contro il presidente grillino della commissione Antimafia. Da Matteo Salvini a Giorgia Meloni passando per Antonio Tajani, la reazione sulle parole di Morra è univoca compatta: «dimettiti». Il presidente dell’Antimafia – intervenuto ai microfoni di Radio Capital per la vicenda legata all’arresto del presidente del consiglio regionale calabrese Domenico Tallini – tira in ballo la disgrazia che ha colpito Jole Santelli, governatrice azzurra scomparsa a causa di un tumore. E il centrodestra non ci sta.

Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia, il partito di Santelli, reagiscono senza mezze misure: il grillino deve lasciare. Una pioggia di dichiarazioni, compresa quella del professor Alberto Zangrillo, medico di fiducia di Silvio Berlusconi. «Indegno», «Dimettiti», «Fatti curare», «Stai offendendo tutti i malati calabresi», sono solo alcuni dei commenti dei big del centrodestra contro Morra.

Salvini: «Parole vomitevoli»

«Parole vomitevoli. Chiedo le immediate dimissioni di questo deficiente. Sbaglio? Un pensiero per la cara Jole Santelli», scrive su Facebook il segretario della Lega, Matteo Salvini.

Meloni: «Indegno, dimettiti»

«Questo signore, oltre che essere un parlamentare della Repubblica italiana è anche presidente della commissione parlamentare Antimafia. Indegno, dimettiti», sono le parole lasciate dalla leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni sulla sua bacheca Facebook.

Tajani: «Offesa per tutti i malati oncologici»

«Le parole del presidente della commissione parlamentare antimafia Nicola Morra su Jole Santelli sono indegne. E rappresentano un’offesa per tutti i malati oncologici. Non gli restano che le dimissioni», scrive su Twitter il vicepresidente di Forza Italia Antonio Tajani.

Zangrillo: «Mi aspetto che chi ne ha facoltà si adoperi per estrometterlo»

«Le affermazioni del Presidente della Commissione Antimafia, Nicola Morra, nei confronti di Jole Santelli non meritano alcun commento», dice il deputato di Forza Italia Paolo Zangrillo, coordinatore regionale degli Azzurri in Piemonte. «Mi aspetto, nel rispetto di tutti i calabresi e degli italiani che credono nello Stato, che chi ne ha facoltà si adoperi senza indugio per estromettere questo signore da ogni responsabilità istituzionale. L’Italia è un grande Paese e non merita di essere rappresentata da chi calpesta anche i più elementari valori umani».

Leggi anche: