Vento di tregua nel centro-destra? Salvini chiama Berlusconi: «Penso a una federazione per portare al governo soluzioni concrete»

Forza Italia non entrerà nella maggioranza. Anzi, Salvini e Berlusconi sono pronti a fare fronte comune in Parlamento e a ricompattare il centro-destra. O almeno così lasciano intendere

Forza Italia resta all’opposizione, altro che ingresso in maggioranza. A rafforzare questa tesi è la chiamata fatta da Matteo Salvini a Silvio Berlusconi. Il leader della Lega, infatti, era preoccupato del possibile avvicinamento del partito del Cavaliere alla maggioranza Pd-M5s. Tutto era cominciato con l’apertura di Silvio Berlusconi che aveva garantito l’appoggio al governo dei deputati e senatori azzurri per l’approvazione della legge di bilancio.


Berlusconi e Salvini sempre più vicini

Salvini intervistato nel corso della trasmissione tv L’Ospite su SkyTg24

Una conversazione, senza scintille, definita semplicemente «cordiale», in cui i due leader del centro-destra si sono confrontati su diversi temi, «dalle tasse al lavoro», e hanno ribadito l’unità dell’alleanza Lega-Forza Italia-Fratelli d’Italia. «Abbiamo concordato una battaglia del centrodestra in Aula per portare a casa alcuni risultati importanti per gli italiani che soffrono», ha dichiarato il leader del Carroccio nel corso della trasmissione L’Ospite su SkyTg24. Salvini, dunque, tira dritto e pensa al futuro del centro-destra:

Penso a una federazione, lavorare insieme, unire cuori, per portare al governo soluzioni concrete. L’importante è fare proposte comuni al governo, che ha dimostrato di non voler sentire nessuno in questi mesi.

E sulla votazione dello scostamento di bilancio:

Se ci spiegano come usano i soldi siamo pronti a votare lo scostamento, basta che non si parli di monopattini, ma di aiuti concreti.

Aggiornare le battaglie di Berlusconi

Poi, però, arriva la stoccata al Cavaliere:

La battaglia del 2020 non può essere quella del 1990. È cambiata la società. Per noi al centro famiglia, imprese e libertà. Portare avanti le battaglie di Berlusconi aggiornandole, mettendo al centro la libertà, soprattutto d’impresa.

Foto in copertina di repertorio: ANSA

Leggi anche: