Fauci: «Mascherine e distanziamento sociale ancora necessarie anche dopo il vaccino contro il Coronavirus»

Lui stesso, spiega, quando si vaccinerà, potrà forse sentirsi rilassato. «Ma abbandonare completamente il rigore non sarebbe una buona idea»

No, il vaccino contro il Coronavirus non è la bacchetta magica. E quando sarà disponibile al pubblico, la nostra vita non tornerà immediatamente come quella di prima. Parola di Anthony Fauci, consigliere della Casa Bianca per l’emergenza, che spiega a Jake Tapper della CNN a State of the Union che mascherine e distanziamento sociale continueranno a essere necessarie anche con l’arrivo della vaccinazione. «Ovviamente, con un vaccino efficace al 90%, potresti sentirti molto più sicuro», spiega Fauci secondo quanto riporta Cnbc.


Ma il consiglio è «di non abbandonare tutte le misure di salute pubblica solo perché sono state vaccinate». Anche se, per la popolazione generale, potrebbe essere efficace dal 90 al 95%», dice Fauci, «non si sa necessariamente quanto sia efficace per te». Anche con queste percentuali di successo, circa il 5-10% delle persone immunizzate può ancora contrarre il virus. Moderna ha annunciato che, secondo dati preliminari, il loro vaccino Covid-19 sviluppato in collaborazione con l’Istituto nazionale di allergie e malattie infettive è efficace per oltre il 94%. BioNTech e Pfizer dicono che il loro vaccino Covid-19 ha più del 90% dell’efficacia.

«Inoltre, l’effetto protettivo di un vaccino può richiedere almeno un mese, se non leggermente di più», aggiunge il dottor David Ho, virologo della Columbia University. «Pertanto, per il prossimo futuro, dovremo continuare le nostre misure di mitigazione, compreso l’uso di maschere». Misure che, aggiunge, ci porteremo dietro probabilmente «per gran parte del 2021». Lo stesso Fauci, 79 anni, ha affermato che quando si vaccinerà non ha intenzione di abbandonare tutte le misure messe in atto durante la pandemia. «Potrei sentirmi più rilassato, senza il rigore che abbiamo in questo momento, ma penso che abbandonarlo completamente non sarebbe una buona idea», spiega. Fauci ha confermato in tv che la maggior parte del paese verrà vaccinata nel secondo o terzo trimestre del 2021.

EPA/Chris Kleponis | Anthony Fauci alla Casa Bianca a Washington, DC, USA, 19 novembre 2020.

Leggi anche: