Coronavirus, il piano di Biden contro la pandemia. Nel Regno Unito polemiche per i negozi affollati appena finito il lockdown

di Redazione

Il presidente eletto Usa Joe Biden ha scelto il procuratore della California come nuovo ministro della Sanità e una docente universitaria di medicina per guidare i Cdc. Nel Regno Unito scoppiano le polemiche per gli assembramenti nel primo weekend con meno restrizioni

Usa

EPA/SHAWN THEW | Il procuratore generale della California, Xavier Becerra, verso la nomina alla guida del Dipartimento per la Salute per l’amministrazione Biden

Alla nuova strategia di contrasto della pandemia di Coronavirus parteciperanno anche due scelte del presidente eletto Joe Biden tanto simboliche quanto di sostanza. Secondo quanto riporta Politico, il prossimo responsabile del dipartimento per la Sanità della Casa Bianca sarà Xavier Becerra, procuratore generale della California. A capo dei Centers for Disease Control and Prevention ci sarà invece Rochelle Walensky, responsabile malattie infettive al Massachusetts General Hospital.


Becerra, 62 anni, è stato deputato democratico e da procuratore in California ha guidato la battaglia legale dei 20 Stati contro il tentativo del presidente Donald Trump di smantellare l’Obamacare. Walensky è invece docente di medicina alla Harvard medical school e guiderà l’agenzia sanitaria per la prevenzione delle malattie, più volte al centro delle polemiche durante l’amministrazione Trump per le diverse invasioni di campo da parte dei funzionari vicini al presidente uscente sulle direttive sanitarie durante la pandemia.

Regno Unito

EPA/ANDY RAIN | L’affollamento lungo Oxford street a Londra nel primo weekend dopo il lockdown

Al primo weekend di allentamenti dopo il lockdown, passato dal 2 dicembre su chiusure regionali, nel Regno Unito si è assistito a scene di affollamenti soprattutto nei pressi dei negozi, facendo scoppiare diverse polemiche sul mancato rispetto delle distanze sociali e sul conseguente rischio di ulteriore diffusione del virus. Come riporta il Guardian, gli accessi ai centri commerciali rispetto allo scorso anno sono comunque diminuiti del 38%, ma si sono comunque creati diversi assembramenti per il primo shopping natalizio. In particolare a Nottingham le autorità locali hanno dovuto chiudere un mercatino di Natale, ad appena un giorno dall’apertura. È scoppiato il caos anche a Londra, con l’arresto di quattro persone mentre la folla tentava di entrare nel centro commerciale Harrods, nel West End.

Leggi anche:

Redazione