Variante Covid, Gianni Rezza: «Non sembra alterare la risposta ai vaccini»

di Redazione

La stessa considerazione è stata fatta da Franco Locatelli, il presidente del Consiglio Superiore di Sanità

Il direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute Gianni Rezza ha diffuso un video in cui spiega che la mutazione del Coronavirus registrata nel Regno Unito non mette a rischio l’efficacia dei vaccini creati fino a questo momento: «La variante di Sars-CoV2 che sta circolando a Londra e nel sud est dell’Inghilterra, presenta delle mutazioni sulla proteina di superficie del virus, la cosiddetta Spike. Nonostante si ipotizzi che queste mutazioni possano aumentare la trasmissibilità del virus, non sembrano alterare nè l’aggressività clinica nè la risposta ai vaccini».


Lo stesso concetto è stato ribadito anche dal presidente del Consiglio Superiore di Sanità Franco Locatelli nella trasmissione Che tempo che fa: «Anche se ci sono mutazioni come quelle segnalate prima in Gran Bretagna poi in altre aeree è altamente improbabile che si perde l’efficacia del vaccino. Davvero la risposta per uscire da questa situazione è il vaccino sia per il profilo di sicurezza che per l’efficacia».


Leggi anche: