Dal primato degli Stati Uniti a quello di Israele: ecco i Paesi più avanti con le vaccinazioni anti-Covid

di Cristin Cappelletti

Sono 4,91 milioni le persone nel mondo che hanno già ricevuto una dose. L’Italia è al 12esimo posto per numero di somministrazioni

Dal monitoraggio sui contagi a quello sulle vaccinazioni. Mentre in Europa si attende l’approvazione da parte dell’Agenzia per il farmaco (Ema) del vaccino anti-Covid di Oxford-AstraZeneca – a cui il Regno Unito oggi 30 dicembre ha dato il via libera – i piani di somministrazione delle dosi disponibili sono già iniziati in diversi Paesi del mondo. Ecco dove sono state vaccinate più persone, fino a questo momento.


I valori assoluti

Secondo i dati forniti da OurWorldInData sono già 4,91 milioni le persone a cui è stato somministrato il vaccino. A guidare questa particolare classifica ci sono gli Stati Uniti che a livello assoluto hanno già vaccinato 2,13 milioni di persone. A seguire troviamo la Cina, con 1 milione, e il Regno Unito con 800 mila, secondo gli ultimi dati disponibili. In Ue guida la Germania, a 78.109 dosi somministrate. L’Italia è al 12esimo posto a livello mondiale.

OurWorldInData | La classifica dei Paesi che hanno somministrato più vaccini in termini assoluti

E quelli in rapporto alla popolazione

Il dato delle vaccinazioni in rapporto alla popolazione, invece, vede primo Israele con una percentuale del 7,44% di persone vaccinate sul totale dei cittadini. Subito dietro il Bahrain e il Regno Unito che hanno vaccinato rispettivamente il 3,29% e l’1,18% della popolazione. In Unione europea fa meglio di tutti il Portogallo (0,16), quindi la Danimarca e la Germania.

OurWorldInData | La classifica dei Paesi che hanno somministrato più vaccini in rapporto alla popolazione

Leggi anche:

Cristin Cappelletti