Coronavirus, l’età media dei contagiati è scesa a 46 anni nelle ultime due settimane

Da fine aprile 2020 l’età è passata da oltre 60 anni a circa 30 anni nella settimana centrale di agosto, per poi risalire lentamente. Da inizio pandemia l’età mediana dei casi registrati in Italia si attesta a 47 anni

Nelle ultime due settimane l’età media dei contagiati dal Coronavirus in Italia è scesa a 46 anni. È il dettaglio che emerge dal documento integrale Bollettino di sorveglianza integrata Covid-19, relativo all’andamento epidemiologico in Italia ed elaborato dall’Istituto Superiore di Sanità. Il presidente dell’Iss, Silvio Brusaferro, già durante la conferenza stampa di presentazione dell’ultimo monitoraggio settimanale, aveva già evidenziato come l’età media dei nuovi casi si attestasse intorno «ai 40-50 anni». Scendendo nel dettaglio del rapporto, l’Iss suddivide l’età dei nuovi casi nelle ultime due settimane in tre principali fasce:


  • fascia 0-18: 15,4% (nelle 2 settimane precedenti era del 15,9%);
  • fascia 19-50: 43,6% (nelle 2 settimane precedenti era del 43,8%);
  • fascia over 50: 41,1% (nelle 2 settimane precedenti era del 40,3%). 

L’Iss sottolinea inoltre come «dalla fine di aprile 2020 si osserva un trend in calo dell’età media delle persone contagiate da Sars-Cov-2, con l’età che passa da oltre 60 anni a circa 30 anni nella settimana centrale di agosto, per poi risalire lentamente fino a 49 anni, e riscendere a 46 anni nelle ultime due settimane. Nel complesso – chiosa l’Iss – l’età mediana dei casi di in Italia segnalati da inizio epidemia è 47 anni». 

ISS | Età mediana dei casi Covid-19 diagnosticati in Italia, aggiornamento del 31 marzo 2021

Leggi anche: