Vaccini, dai Paesi Ue via libera all’azione legale contro AstraZeneca

C’è l’ok anche della Germania. La decisione definitiva è prevista per oggi

C’è l’«ok» da parte di almeno 26 Paesi dell’Unione europea alla decisione della Commissione europea di procedere con un’azione legale contro AstraZeneca. La notizia arriva da fonti diplomatiche europee. La decisione delle cancellerie è stata comunicata attraverso il meccanismo dello Steering board (comitato che mette insieme la Commissione e le capitali europee). La Germania è stata tra gli ultimi Paese a dare il suo assenso. Le fonti non sono state nella posizione di confermare anche l’ok dell’Ungheria. In linea di massima comunque, non essendo necessaria l’unanimità, l’Esecutivo comunitario dovrebbe andare avanti con l’azione legale. Una decisione definitiva è previsto per oggi.


Ieri, quando da Bruxelles si sottolineava che una decisione doveva ancora essere presa, il ministro della Sanità irlandese, Stephen Donnelly, citato dai media locali durante un intervento al Parlamento di Dublino, aveva detto che la Commissione europea «ha avviato un’azione legale contro AstraZeneca». Donnelly aveva denunciato «il completo fallimento» dell’azienda farmaceutica anglo-svedese rispetto agli impegni presi per «aprile, maggio e giugno» e sottolineato d’aver schierato a questo punto l’Irlanda a Bruxelles nei giorni scorsi a favore dell’iniziativa giudiziaria.

Notizia in aggiornamento

Leggi anche: