Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia
SPORT CalcioDAZNSerie ASkyTv

Ex Azzurri e fuoriusciti da Sky, ecco la squadra di DAZN per la nuova stagione: «Così cambieremo il modo di vedere il calcio»

La piattaforma streaming mette sotto contratto Barzagli (campione del mondo del 2006), Pazzini (autore di una tripletta a Wembley), Ambrosini e altri veterani della Serie A. L’ad Diquattro: «La nostra offerta nel segno della tecnologia e dell’interazione. L’Antitrust? Siamo tranquilli»

Era l’estate del 2018. DAZN si affacciava sul mercato italiano, tra tanta curiosità e qualche perplessità. Diletta Leotta e Paolo Maldini cercavano di spiegare agli spettatori la pronuncia di quella piattaforma che prometteva di rivoluzionare lo spettacolo sportivo in Italia. Tre anni (e qualche disservizio) dopo, DAZN ha acquistato i diritti di tutto il campionato di Serie A per il triennio 2021-2024, di fatto mettendo ai margini un colosso come Sky. E proprio da Sky DAZN ha pescato nuovamente per rafforzare la propria squadra in vista della nuova stagione. Gli ultimi a unirsi alla piattaforma streaming, annunciati oggi 8 luglio in occasione della presentazione della squadra di DAZN, sono Massimo Ambrosini, ex centrocampista del Milan e della Nazionale, e il conduttore Marco Cattaneo. La nuova squadra di DAZN, annunciata dalla voce in remoto di Bruno Pizzul all’hotel Milano Verticale, vede conferme – come gli ex calciatori Federico Balzaretti, Massimo Gobbi e Simone Tiribocchi, oltre ai punti fermi Diletta Leotta e Pierluigi Pardo – e acquisti eccellenti: Andrea Barzagli, ex difensore della Juventus, al suo esordio nella veste di commentatore, ma anche Riccardo Montolivo e Giampaolo Pazzini, veterani della Serie A con un passato più o meno importante con la maglia della Nazionale. Il primo campione del mondo nel 2006, l’ultimo autore di una tripletta a Wembley con l’under 21 nel 2007, nel giorno dell’inaugurazione del nuovo impianto.


Leotta: «Orgogliosa di questa squadra di donne»

Nel team di DAZN non mancherà una componente femminile, con Giorgia Rossi e Federica Zille ad affiancare Diletta Leotta: «È un messaggio importante», dice Leotta. «Sono orgogliosa di questa squadra di donne». Il racconto della nuova stagione di Serie A, spiegano da DAZN, ruoterà attorno a Square, «non uno studio televisivo, ma uno spazio dinamico. Ci sarà tanta tecnologia, tanta interazione». Nel catalogo, oltre alla programmazione live, figurano nuovi titoli come la serie Scintille, che racconterà le prime esperienze dei bambini allo stadio; Fedi, un viaggio nelle città attraverso luoghi di culto dei tifosi; e C’era una porta, racconto favolistico dello sport firmato da Marco Cattaneo.


L’ad Diquattro: «L’istruttoria dell’Antitrust? Siamo tranquilli»

«Siamo a un importante punto di svolta», dice Veronica Diquattro, amministratore delegato di DAZN Italia. «Abbiamo attraversato una progressiva rivoluzione del mercato. Adesso per la prima volta – continua – avremo tutta la Serie A in streaming in Italia, dopo che passi simili sono stati compiuti in Germania e in Francia. Il cambiamento fa parte della nostra storia. Stiamo cercando di cambiare le regole del gioco e di accelerare il processo di digitalizzazione nel Paese». Diquattro si sofferma anche sull’istruttoria avviata dall’Antitrust relativa ad alcune clausole dell’accordo fra Tim e DAZN per la distribuzione e il supporto tecnologico per la visione delle partite di campionato: «Daremo il nostro punto di vista», assicura Diquattro. «Siamo tranquilli del nostro operato, abbiamo sempre rispettato le regole del mercato».

Leggi anche: