Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La destra contro lo sciopero generale. Salvini: «È insensato». Meloni: «Così si danneggia l’economia» – I video

I due leader, al margine dell’assemblea nazionale della Coldiretti, hanno criticato la manifestazione odierna

Diecimila persone sono scese in piazza a Roma oggi per protestare contro la legge di Bilancio. Altri scioperi si sono tenuti a Milano, Bari, Cagliari, Palermo e Roma. Il 16 dicembre, le sigle sindacali della Cgil e della Uil – la Cisl non ha aderito – hanno chiesto al governo maggior impegno per la giustizia sociale. Una protesta che non è piaciuta, tuttavia, nemmeno alla leader dell’unico partito che fa opposizione all’esecutivo «Lo sciopero di oggi? Chiaramente io rispetto sempre il dissenso e il diritto di manifestare, ma siamo in un momento in cui la nostra economia è in grande difficoltà, e lo sciopero rallenta in qualche maniera ulteriormente», ha dichiarato Giorgia Meloni al termine dell’assemblea nazionale della Coldiretti.


Anche Matteo Salvini, a margine dello stesso evento, si è fermato a commentare con i giornalisti l’iniziativa di Cgil e Uil: «Vado a Palermo perché ho un processo. Ho un volo, se Landini non me lo blocca – ha scherzato il segretario della Lega -. Per la prima volta c’è una manovra economica che non dimentica nessun lavoratore. Rispetto chi utilizza il proprio diritto di scioperare ma bloccare il Paese a ridosso del Natale in mezzo a una pandemia non mi sembra una scelta sensata». Poco prima, su Twitter, Salvini aveva usato anche termini più duri contro il primo sindacato in Italia: «Siamo davanti a uno sciopero-farsa contro l’Italia e i lavoratori, la Cgil ci aiuti a ricostruire il Paese anziché bloccarlo».

Video da Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev

Leggi anche: