Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Golden Globe 2022, delusione per Sorrentino: trionfo per «Il potere del cane». Chi è stato premiato

A mani vuote anche Luca, il film d’animazione di Casarosa. Cerimonia privata e pochi festeggiamenti dei vincitori sui social: continuano a pesare scandali e polemiche

Niente da fare per È stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino ai Golden Globe 2022. A vincere i premi più importanti per l’edizione di quest’anno sono stati infatti Il potere del cane, il western della regista Jane Campion, e West Side Story, il musical diretto da Steven Spielberg. Sullo sfondo gli scandali e le polemiche che stanno ormai da tempo coinvolgendo l’organizzazione che organizza i premi, la Hollywood Foreign Press Association, composta da giornalisti stranieri accreditati a Hollywood. Anche a causa della pandemia e dell’ondata di contagi da Coronavirus spinta dalla variante Omicron la cerimonia di quest’anno si è tenuta in tono decisamente minore, senza vip e senza la diretta, né tv né streaming. L’annuncio dei vincitori e delle vincitrici è avvenuto sul sito dei Golden Globe. E via Twitter, con messaggi che, parola del New York Times erano «tweet costellati di emoji e pessime battute, con scarse informazioni su chi aveva ricevuto i premi». D’altro canto gli stessi vincitori e vincitrici hanno in generale evitato di sottolineare e celebrare l’eventuale risultato via social.


I vincitori 2022

  • Film drammatico: Il potere del cane
  • Film commedia o musical: West Side Story
  • Regista: Jane Campion, Il potere del cane
  • Attore in un film drammatico: Will Smith, King Richard
  • Attrice in un film drammatico: Nicole Kidman, Being the Ricardos
  • Attore in un film commedia o musica: Andrew Garfield, Tick, tick… Boom!
  • Attrice in un film commedia o musical: Rachel Zegler, West Side Story
  • Attore non protagonista: Kodi Smit-McPhee, Il potere del cane
  • Attrice non protagonista: Arianna DeBose, West Side Story
  • Sceneggiatura: Kenneth Branagh, Belfast
  • Colonna sonora: Hans Zimmer, Dune
  • Canzone originale: “No Time to Die”, No Time to Die
  • Film d’animazione: Encanto
  • Film in lingua straniera: Drive my Car
  • Serie drammatica: Succession
  • Serie comica: Hacks
  • Attore in una serie drammatica: Jeremy Strong, Succession
  • Attrice in una serie drammatica: MJ Rodriguez, Pose
  • Attrice in una serie comica: Jean Smart, Hacks
  • Attore in una serie comica: Jason Sudeikis, Ted Lasso
  • Miniserie: The Underground Railroad
  • Attrice in una miniserie: Kate Winslet, Omicidio a Easttown
  • Attore in una miniserie: Michael Keaton, Dopesick
  • Attrice non protagonista: Sarah Snook, Succession
  • Attore non protagonista: O Yeong-Su, Squid Gam

Gli italiani a mani vuote

Nessun premio quindi per Sorrentino, candidato con la sua pellicola per il miglior film internazionale, ma neppure per Luca, film d’animazione diretto da Enrico Casarosa e pure candidato per il riconoscimento assegnato dalla Stampa Estera. Restano sul tavolo gli Oscar, per Sorrentino: l’annuncio delle candidature è previsto per il prossimo 8 febbraio, mentre per la premiazione l’appuntamento è per il 27 marzo.


In copertina ANSA | Il regista Paolo Sorrentino al Metropolitan cinema per la prima mondiale “E’ stata la mano di Dio” a Napoli, 16 novembre 2021.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: