Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Albano, Claudio Baglioni e Christian De Sica: i nomi più assurdi della seconda votazione per il Quirinale

I grandi elettori continuano a “divertirsi” indicando come possibili presidenti della Repubblica persino attori e cantanti. Ma qualcuno ha votato anche per Paola Regeni, la mamma di Giulio, il ricercatore italiano ucciso in Egitto

Ci risiamo. Ieri c’erano Alberto Angela, Amadeus e Alfonso Signorini, oggi ce ne sono molto altri. I nomi più buffi, indicati in occasione della seconda votazione dai grandi elettori chiamati a votare il presidente della Repubblica, sono l’attore Christian De Sica, i cantanti Albano e Claudio Baglioni ma anche il giornalista Massimo Giletti e il conduttore e cantautore Enrico Ruggeri. Non è passato inosservato, invece, il nome di Paola Regeni, mamma del ricercatore, Giulio, ucciso in Egitto di cui proprio oggi, 25 gennaio, ricorre il sesto anniversario della scomparsa. Spuntano poi Nino Frassica e il giornalista Giuseppe Cruciani, già citato ieri. Tra le “riconferme” di oggi – nomi assai curiosi già indicati nella prima votazione – ci sono anche Alberto Angela e il conduttore del Festival di Sanremo Amadeus. Qualcuno ha votato Draghi (4 voti), la responsabile degli 007 italiani Elisabetta Belloni (3 voti), Bertolaso, il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi (7 voti), Gianni Letta, Bossi, Tremonti e l’attuale Capo dello Stato Sergio Mattarella (39 voti). Il più votato resta Paolo Maddalena (39 voti), scelto con votazione online appunto da 40 grandi elettori del gruppo Misto. A “stravincere”, anche oggi, sono le schede bianche (oggi 527). Come previsto, dunque, dalla seconda votazione non è emerso alcunché: ci si riproverà domani, 26 gennaio, anche se ci si attende, ancora una volta, l’ennesima fumata nera. Qualcosa potrà iniziare a muoversi al quarto scrutinio quando il quorum si abbasserà (in attesa, comunque, che le forze politiche trovino un accordo che, al momento, non c’è affatto).


Foto in copertina di Vincenzo Monaco per OPEN


Leggi anche: