Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

No! Il 95% dei casi di vaiolo delle scimmie in Canada non è herpes zoster e non è collegato ai vaccini Covid-19

Circola lo screenshot di un falso articolo della televisione canadese CTV News per sostenere la teoria No Vax

Circola lo screenshot di un presunto articolo della televisione canadese CTV News dove le autorità locali avrebbero ammesso che il 95% dei casi di vaiolo delle scimmie riscontrati sarebbero in realtà casi di herpes zoster. Secondo i No Vax, questa sarebbe la prova che in realtà non si tratterebbe di vaiolo delle scimmie, ma una reazione avversa ai vaccini anti Covid-19.

Per chi ha fretta

  • Circola un presunto articolo della televisione canadese CTV News dove verrebbe confermata una teoria No Vax sul vaiolo delle scimmie.
  • Secondo i No Vax, il vaiolo delle scimmie sarebbe tutt’altro e in questo caso herpes zoster collegato ai vaccini anti Covid-19.
  • L’articolo non esiste, non si trova alcun link della notizia e l’unica traccia riportata online è lo screenshot.
  • Lo screenshot riporta una versione mobile del sito di CTV News che non risulta conforme. Ci sono diversi elementi che ne identificano l’opera di creazione con un programma di fotoritocco.

Analisi

Ecco un esempio di ciò che circola online in merito alla presunta notizia diffusa da CTV News:

Canada. Il 95% di casi di vaiolo delle scimmie è in realtà risultato herpes zoster. Esperti lo legano alle vaccinazioni covid e all’ADE. Le ricerche verranno presentate all’OMS.

L’immagine riporta quello che dovrebbe essere un articolo pubblicato dalla televisione canadese CTV News, dal titolo «Health officials investigating two dozen suspected cases of monkeypox across Canada found that 95% cases are shingles», dove si sostiene che in Canada starebbero investigando su il presunto fenomeno.

L’origine dello screenshot

La pubblicazione più datata dello screenshot risale al 22 maggio 2022 dall’account Twitter @ProjectTabs.

Nessuna traccia dell’articolo

In data 25 maggio 2022, le autorità canadesi non riportano alcun accenno alla strana notizia diffusa attraverso i social. Il sito della televisione canadese non riporta alcuna notizia del genere. Non risultano, inoltre, link diffusi online che permettano di risalire alla presunta pubblicazione.

Il responsabile per la comunicazione di CTV News Rob Duffy, contattato dai colleghi di AFP Check, ha dichiarato che il proprio canale non ha mai pubblicato una storia del genere e che lo screenshot mostra un articolo falso.

Il fotomontaggio

Risulta evidente un fotomontaggio fatto male. Mettiamo a confronto lo screenshot diffuso sui social (nell’immagine sotto a sinistra) con un articolo nella versione mobile del sito canadese.

Ciò che possiamo notare è senz’altro il logo. Oltre al fatto che questo risulta in alto a sinistra e non centrato, la scritta NEWS risulta più grande e non in linea con il logo CTV. La scritta “Canada” sopra il titolo dell’articolo fasullo è troppo attaccata e spostata verso destra, mentre nel sito originale è perfettamente allineata con il titolo. Non combaciano nemmeno le dimensioni del font.

Conclusioni

Ci troviamo di fronte a un falso creato ad arte per sostenere che i media confermino le teorie del complotto sui vaccini anti Covid-19. In precedenza ci eravamo occupati di un caso simile tutto italiano, quello del falso editoriale di Massimo Giannini (ne parliamo qui).

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Leggi anche: