Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Dopo la Juventus, la Turchia per diventare “grande”: Pirlo nuovo allenatore del Karagumruk

Dopo una stagione trascorsa ai box l’allenatore ha accettato l’offerta del club di Istanbul. Ad attenderlo ci sono Viviano e Borini

Andrea Pirlo è pronto a rimettersi in pista. Per farlo ha scelto la Süper Lig turca, accettando l’offerta del Fatih-Karagumruk. Il club di Istanbul era da tempo sulle tracce del tecnico italiano, che ha deciso di non lasciarsi sfuggire l’opportunità di fare esperienza all’estero. Dopo l’anno alla Juventus e una stagione trascorsa lontano campi e spogliatoi, Pirlo non vede l’ora di iniziare la sua seconda avventura da allenatore.


Perché la Turchia

ANSA/ ALESSANDRO DI MARCO | L’allenatore della Juventus Andrea Pirlo e il presidente Andrea Agnelli durante l’allenamento alla vigilia della partita di Uefa Champions League contro il Barcellona, Torino, Italia, 27 ottobre 2020

A convincere Pirlo ad abbandonare momentaneamente la Serie A, per tuffarsi in un campionato totalmente nuovo, è stata la voglia di non perdere ulteriore tempo e ricominciare subito un nuovo percorso senza aspettare eventuali proposte “in corsa” dall’Italia. Sulla panchina del Karagumruk inoltre avrà l’opportunità di fare realmente gavetta: l’improvvisa chiamata del presidente Agnelli, che per avviare un nuovo ciclo aveva puntato su profilo che conoscesse già l’ambiente bianconero, ha di fatto tolto al quarantatreenne la possibilità di costruirsi un solido bagaglio di esperienze partendo dal basso.


Prima di essere scelto per dirigere uno spogliatoio composto da campioni del calibro di Cristiano Ronaldo infatti, la sola avventura da allenatore era stata con la Juventus Under 23. Ma non in campo, soltanto da allenatore in pectore. La sua avventura con la seconda squadra bianconera durò otto giorni, senza dirigere neanche un allenamento. Il tempo di firmare il contratto e subentrare all’esonerato Maurizio Sarri. Nella sua unica stagione in Serie A, Pirlo è comunque riuscito a conquistare due trofei: una Supercoppa italiana e una Coppa Italia.

Little Italy

ANSA/ ALESSANDRO DI MARCO | Fabio Borini esulta dopo il gol (0-1) durante la partita di Torino – Hellas Verona, Stadio Olimpico Grande Torino, Torino, Italia, 22 luglio 2020

Ad accoglierlo in Turchia l’allenatore troverà alcuni volti amici. A comporre la rosa del Karagumruk infatti ci sono anche altri due italiani: si tratta del portiere Emiliano Viviano e da Fabio Borini, ex attaccante di Roma, Verona e Milan con una lunga esperienza in Premier League alle spalle. Una piccola “colonia” che potrebbe continuare a crescere. Dopo aver ingaggiato Pirlo, l’arrivo di altri italiani durante il calciomercato sarebbe tutt’altro che sorprendente.

Leggi anche: