Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Nervi tesi al vertice M5s prima del faccia a faccia Draghi-Conte: prevale la linea «governista» – Il video

Ci sarebbe anche l’ex premier tra quelli che frenano su un possibile strappo con il governo. Almeno per ora

L’indicazione dei vertici del M5s a Giuseppe Conte in vista dell’incontro a stretto giro con Mario Draghi è quella di restare nel governo, almeno per ora. Secondo le indiscrezioni raccolte dall’agenzia AdnKronos, la linea prevalente al Consiglio nazionale allargato al presidente M5s è quella «governista», con la guardia però che dovrà restare alta per vigilare sui temi più cari al Movimento. Innanzitutto il Superbonus all’interno del Dl Aiuti, su cui è ancora in corso un duro scontro in maggioranza con il M5s impegnato a evitare la fiducia da parte del governo sul testo. Comunque su questo punto la linea prevalente nel Consiglio nazionale grillino è di non arrivare allo strappo, considerando che il decreto prevede 23 miliardi di aiuti a famiglie e imprese. L’ipotesi più probabile, nel caso in cui il governo dovesse porre la fiducia sul decreto, sarà quella dell’astensione dei deputati M5s. Nel corso della riunione ci sarebbero stati anche momenti di nervosismo. I presenti raccontano di «gran confusione, perché la partita è delicata e ne siamo consapevoli».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: