Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Crisi di governo, il primo commento è di Meloni: «Ora basta, pietà. Tutti a casa: elezioni subito!»

La leader di Fratelli d’Italia ha chiarito la sua posizione: «Il governo ‘dei migliori’ è immobile, alle prese con i giochi di palazzo». Chiamata tra Salvini e Berlusconi per commentare la crisi

Nel pomeriggio Giorgia Meloni aveva già chiarito le sue posizioni, con un tweet che ora domina il suo profilo: «L’Italia non può restare ostaggio di litigi e beghe di Palazzo. Bisogna tornare al voto per dare alla Nazione un Governo forte, coeso e che faccia realmente gli interessi degli italiani». E poi l’hashtag #ElezioniSubito. Ma quando alle 22 passate Giuseppe Conte ha annunciato che il Movimento 5 Stelle non voterà la fiducia al governo, Meloni è tornata alla carica: «Guerra, pandemia, inflazione, povertà crescente, caro bollette, aumento del costo delle materie prime, rischi sull’approvvigionamento energetico, crisi alimentare. E il governo ‘dei migliori’ è immobile, alle prese con i giochi di palazzo di questo o quel partito. Basta, pietà. Tutti a casa: elezioni subito!».


Secondo gli ultimi sondaggi pubblicati da Swg per La 7 al momento Fratelli di Italia potrebbe portare a casa il 23,5 per cento dei voti. Intanto con una nota la Lega ha riferito che Matteo Salvini e Silvio Berlusconi si sono sentiti al telefono per commentare lo strappo di Conte: «A maggior ragione in questa fase delicata, il centrodestra di governo prenderà decisioni comuni».


Continua a leggere su Open

Leggi anche: