Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Europei di Monaco, Tamberi è medaglia d’oro: Gimbo si riprende il trono del salto in alto

L’italiano ha battuto in finale l’ucraino Protsenko. Argento per il tedesco Potye

Questa è la notte di Gimbo. Con un salto di 2.30 metri, Gianmarco Tamberi ha conquistato il primo posto nella finale del salto in alto. Con l’ultimo salto, con tanto di dedica Chiara Bontempi sua futura moglie, ha battuto il tedesco Potye e l’ucraino Protsenko. Anzi, non contento Tamberi ha provato ad alzare l’asta ancora per un ultimo tentativo: prima un 2.32 con “Bello impossibile” di sottofondo e poi un 2.33 che non è riuscito a superare ma che è stato l’ultimo salto dell’Europeo. Alla fine, il traguardo che arriva a quasi 48 ore esatte di distanza dalla medaglia d’oro di Marcell Jacobs. I due avevano vinto nelle ultime olimpiadi, quelle di Tokyo 2020, a pochi minuti l’uno dall’altro. In questa sera di agosto a Monaco di Baviera, per ovvie ragioni, non c’era il qatariota campione del mondo Mutaz Essa Barshim con il quale Gimbo aveva condiviso il successo olimpico.


Con questo risultato, il 30enne di Civitanova Marche si getta definitivamente alle spalle il brutto periodo di infortuni che aveva compromesso le sue prestazioni agli ultimi Mondiali. Nelle gare di Eugene, in Oregon, dovette accontentarsi del quarto posto guardando Barshim salire questa volta da solo sul gradino del podio più alto. Marco Fassinotti, l’altro italiano in gara, non ha superato la misura di ingresso di 2.18 complice anche la pedana bagnata dalla pioggia al punto che Tamberi l’ha fissata con una sparachiodi. Ora, dopo questa vittoria, c’è un altro impegno che lo aspetta: l’addio al celibato. Fra due settimane infatti Gimbo si sposerà con la sua fidanzata Chiara Bontempi: «Domani vengono i miei amici, volevamo farlo con l’oro: finalmente un po’ di relax».


Continua a leggere su Open

Leggi anche: