Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La foto di Giorgia Meloni e la collana dei “poteri forti” è un fake

Alcuni utenti hanno rivangato inoltre il collegamento con il think thank staunitense Aspen Institute

Dalla vittoria del suo partito alle elezioni politiche 2022, i riflettori sono puntati su Giorgia Meloni. La leader di Fratelli d’Italia ha inevitabilmente catalizzato l’attenzione della stampa nazionale ed estera, di detrattori e sostenitori… e anche dei bufalari del web. L’ultima fake che la riguarda fa leva sulla sua presunta affiliazione alla massoneria e all’Aspen Insitute: ma si basa su un’immagine photoshoppata.

Per chi ha fretta:

  • La sempreverde teoria del complotto che associa i leader politici al “Grande reset” questa volta ha preso di mira Giorgia Meloni
  • Ad animare la rabbia dei cospirazionisti una collana che appare in una foto che la ritrae da giovane
  • In realtà però il ciondolo è stato inserito digitalmente in un secondo momento: nell’immagine originale non è visibile il simbolo contestato

Analisi

«Quando gli ignari sprovveduti credono che siano di destra o di sinistra… scopriranno che sono sempre massoni infiltrati ovunque. Questa per i curiosi veniva direttamente dall’Aspen Istitute. Questa è la nuova Presidente del Consiglio Giorgia Meloni. Giorgia Meloni è membro dell’Aspen Institute, che è finanziato, tra gli altri, dalla Rockefeller Foundation e dalla Bill and Melinda Gates Foundation, ed è anche attivamente coinvolta nel forum di Davos dove la wef tiene il suo incontro annuale. Quindi, comunque la si guardi, con Meloni (che, tra l’altro, qui è promossa a pieno titolo dal MSM), il ‘grande reset’ continuerà, anche se lei fa finta di no. Guarda il suo record di voto. Per il pass verde, per esempio per la vaccinazione. Purtroppo il popolo italiano non può essere svegliato». Queste amare considerazioni vengono scritte da un utente in allegato a una foto che ritrae Giorgia Meloni da giovane. Nell’immagine, una scritta cerca di richiamare l’attenzione su un dettaglio: «Guardate la collana».

Lo stesso dettaglio messo in evidenza da altri utenti. Al suo collo, infatti, notiamo un ciondolo che sembra avere la forma della stella di David. Secondo gli utenti è una prova incontrovertibile della sua affiliazione a oscure logge massoniche. I teorici della cospirazione tentano continuamente di collegare i leader politici a società segrete per dimostrare l’esistenza del “Nuovo Ordine Mondiale“, una teoria del complotto secondo cui le élite si stanno coordinando segretamente per gestire il globo a proprio vantaggio. Ma andiamo per gradi.

La foto modificata

Partiamo con un dato inconfutabile: l’immagine condivisa è stata modificata. Della collana oggetto della discordia, infatti, nello scatto originale non c’era traccia. La foto, scattata a una Meloni ventenne e tornata in auge nel pieno della campagna elettorale, circola in rete già da anni. La troviamo per esempio già in una pagina web archiviata risalente al 2002 intitolata “Geocities” con l’immagine e la biografia di Meloni. Ma la fotografia autentica è stata anche ripresa, per esempio, dal Corriere della Sera, che in questo articolo del 2016 la inserisce nella galleria intitolata I politici come non li avete mai visti (diapositiva 11 di 79). Aprendo le immagini è facilmente osservabile come nella foto originale non appaia il ciondolo contestato, che dunque sembra inserito digitalmente in un secondo momento.

Le accuse di massoneria

Riguardo i suoi legami con l’Aspen Institute, avevamo provato a fare chiarezza già nel 2021. Il gruppo in questione rappresenta uno dei più importanti think tank degli Stati Uniti. Nel loro sito scrivono che sono riusciti a guadagnarsi «la reputazione di riunire leader di pensiero, creativi, studiosi e membri del pubblico diversi e imparziali per affrontare alcuni dei problemi più complessi del mondo». «Ma», puntualizzano, «l’obiettivo di queste riunioni è di avere un impatto oltre la sala conferenze. Sono progettati per provocare, promuovere e migliorare le azioni intraprese nel mondo reale». L’affermazione secondo cui il think thank riceve finanziamenti dalla Rockefeller Foundation risulta esatta, così come quella che lo collega alla Bill and Melinda Gates Foundation. Dopo anni passati a scagliarsi contro «i poteri forti» e il «progetto oligarchico» di cui Mario Monti sarebbe stato espressione, nel 2021 anche il nome di Meloni era spuntato dalla lista soci dell’Aspen. Nella pagina italiana del gruppo, ad oggi, risultano presenti Giulio Tremonti, in qualità di Presidente, Giuliano Amato, Giuseppe De Rita e Carlo Scognamiglio come presidenti onorari.

Conclusioni

La foto che dovrebbe provare i presunti legami tra Meloni e presunti “poteri forti” risulta photoshoppata. Nell’immagine originale, che ritrae la leader di FdI ancora ventenne, non appare il ciondolo che ha fatto indignare i teorici del complotto.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: