Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Cristina, Samantha, Tina, Nilde: chi sono le donne citate da Giorgia Meloni nel suo primo discorso da premier

La neopremier ha voluto ricordare tutte quelle donne che «hanno costruito quella scala che oggi permette a me di rompere il tetto di cristallo»

Nei giorni scorsi, Giorgia Meloni è la prima premier donna in Italia. Un primato storico, che la neo presidente del Consiglio ha voluto ricordare anche oggi nel suo primo discorso ufficiale in cui ha chiesto la fiducia alla Camera dei Deputati. «Tra i tanti pesi che oggi sento gravare sulle mie spalle», ha detto Meloni, c’è anche quello di essere «la prima donna capo del governo di questa nazione». «Quando mi soffermo sulla portata di questo fatto – ha aggiunto – sento la responsabilità che ho nei confronti di tutte quelle donne che attraversano difficoltà per affrontare il loro talento». A un certo punto, la premier ha voluto ricordare tutte quelle donne che «hanno costruito quella scala che oggi permette a me di rompere il tetto di cristallo». Meloni ha pescato tra i più grandi nomi della scienza, della politica e della società civili.


Tutte le donne citate da Meloni

La prima donna a cui ha reso omaggio la premier è Cristina Trivulzio di Belgioioso, «elegante organizzatrice di salotti e barricate», nobildonna protagonista del Risorgimento e della lotta per l’Unità d’Italia. A lei è seguito poi il ricordo di altre donne che hanno fatto la storia del Paese, come Rosalie Montmasson, «testarda al punto da partire con i Mille che fecero l’Italia» o Alfonsina Strada, pioniera del ciclismo italiano che «pedalò forte contro il vento del pregiudizio». Spazio poi alla scuola e alla scienza, con l’omaggio a Samantha Cristoforetti (prima donna a capo della Stazione spaziale internazionale), a Maria Montessori e Grazia Deledda, che «con il loro esempio spalancarono i cancelli dell’istruzione alle bambine di tutto il Paese». La lista di donne citate da Meloni però è molto più lunga. Ci sono: Tina Anselmi (prima donna a diventare ministra), Nilde Iotti (prima donna a presiedere la Camera dei Deputati), Rita Levi Montalcini (prima donna a vincere il Nobel per la medicina), Oriana Fallaci (gigante del giornalismo e prima donna a fare la reporter sul fronte di guerra), Ilaria Alpi (giornalista assassinata a Mogadiscio), Mariagrazia Cutuli (giornalista italiana assassinata in Afghanistan), Fabiola Giannotti (prima direttrice generale del Cern), Marta Cartabia (prima donna a presiedere la Corte costituzionale), Elisabetta Casellati (prima donna presidente del Senato) e Chiara Corbella Petrillo (una madre di famiglia proclamata «Serva di Dio» dalla Chiesa cattolica nel 2018).


Foto di copertina: ANSA| Giorgia Meloni è prima donna in Italia a ricoprire il ruolo di presidente del Consiglio

Continua a leggere su Open

Leggi anche: