Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Midterm 2022, Musk: «Votate per i repubblicani». Le accuse degli utenti: «Ma Twitter non doveva essere neutrale?»

In vista delle elezioni di metà mandato che si terranno domani, il nuovo ceo della piattaforma ha invitato a votare il Partito Repubblicano

«Agli elettori indipendenti: Il potere condiviso frena i peggiori eccessi di entrambi i partiti, quindi consiglio di votare per un Congresso repubblicano, dato che la Presidenza è democratica». Questo l’appello al voto di Elon Musk, in vista delle elezioni di metà mandato che si terranno domani negli Stati Uniti. Non è la prima volta che il nuovo ceo di Twitter mostra simpatia nei confronti del Partito Repubblicano. Musk è entrato più volte in contrasto con alcuni esponenti dell’ala più progressista della sinistra americana, a partire da Alexandria Ocasio-Cortez, e la scorsa estate aveva definito i democratici un partito di «odio e divisione». La dichiarazione di voto fatta da Musk in queste ore ha attirato le critiche di diversi utenti. Prima di acquistare la piattaforma social, infatti, Musk aveva auspicato che Twitter diventasse «politicamente neutrale». Ora che ne è diventato proprietario, però, ha invitato esplicitamente i suoi oltre 114 milioni di follower a votare repubblicano. Una contraddizione che, nei commenti al tweet, gli hanno fatto notare in tanti. «In questo tweet di aprile dicevi che Twitter avrebbe dovuto essere politicamente neutrale – gli ha risposto Kanishka Raj Singh, giornalista di Reuters – Come giustifichi, in veste di capo di Twitter, di raccomandare quale partito votare dopo aver sostenuto la neutralità politica della piattaforma?». Ma c’è anche chi ricorre all’ironia, come il giornalista Max Burns: «Il Partito Repubblicano dovrebbe inserire la tua acquisizione di Twitter tra le donazioni per la campagna elettorale», si legge nel tweet.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: