Vietnam, è morto il bambino di 10 anni intrappolato da giorni in un buco di 35 metri

I soccorritori hanno tentato di salvarlo per quasi 100 ore

È morto il bambino vietnamita di 10 anni che era rimasto intrappolato da 4 giorni in un pozzo profondo 35 metri, in un cantiere nella provincia del delta del Mekong. I soccorritori hanno tentato di salvarlo per quasi 100 ore, ma non c’è stato niente da fare. I tentativi di soccorso sono stati molto complicati perché il buco in cui era caduto il bambino aveva un diametro di soli 25 centimetri. «Le autorità hanno stabilito che il bimbo è morto e stanno cercando di recuperare il corpo», ha dichiarato il vicepresidente della provincia meridionale di Dong Thap, Doan Tan Bu. L’incidente risale allo scorso 30 dicembre quando il piccolo stava cercando alcuni rottami metallici con gli amici per poi finire dentro una conduttura di calcestruzzo. Appena è scivolato, il bambino ha urlato disperatamente, ma poco dopo le squadre dei soccorritori non hanno più ricevuto alcun segnale. Una squadra di medici locali ha riferito che il bambino è deceduto a causa di vari fattori: il luogo dell’incidente, la profondità del cratere, la durata dei soccorsi e le possibili lesioni subite durante la caduta.


Foto di E.vnexpress


Continua a leggere su Open

Leggi anche: