L’estrema destra tedesca insulta il politico trovato senza vita: «Brindiamo alla sua morte»

Il politico tedesco è stato trovato senza vita sul terrazzo di casa con una pallottola in testa

«Brindiamo alla sua morte», «Il figlio di puttana ha avuto il colpo di grazia» e ancora «Colpevole, nessuna pietà, ecco quello che succederà alla Merkel e agli altri», questi i commenti – riportati dal Corriere della Sera – carichi di odio, scritti dall’estrema destra tedesca e rivolti a Walter Luebcke , 65 anni, politico della regione dell’Assia, appartenente alla Cdu, il partito della cancelliera Angela Merkel, trovato senza vita domenica notte sul terrazzo di casa con una pallottola in testa.

Un colpo di pistola esploso a distanza. Un giallo su cui si indaga senza sosta, in tutte le direzioni (non è stato ancora individuato l’autore dell’omicidio): a scoprire il cadavere è stato il figlio dell’uomo poco dopo la mezzanotte.

Le aggressioni verbali e le minacce di morte

Negli ultimi quattro anni l’uomo ha dovuto fronteggiare aggressioni verbali e minacce di morte da parte di neonazisti e xenofobi. Si era schierato a favore della cultura dell’integrazione e dell’accoglienza e per questo era ritenuto da certi gruppi un «traditore del popolo». L’estrema destra non gli aveva perdonato queste parole: «Chi non è d’accordo con questi valori può in qualsiasi momento lasciare il Paese, è la libera scelta di ogni tedesco» aveva detto riferendosi all’amore per il prossimo e al principio cristiano di soccorrere i bisognosi.

Per il presidente della Repubblica tedesco Frank-Walter Steinmeier «c’è qualcosa di cinico, detestabile, ripugnante e odioso nella soddisfazione espressa da molti sulla rete».

Leggi anche: