Salvini prima del vertice con Conte e Di Maio: «Senza crescita inutile tirarla in lungo»

Il segretario leghista ha commentato i risultati elettorali dalla sede di via Bellerio, a Milano prima di rientrare a Roma in vista del vertice serale con il presidente del Consiglio Conte e il vice-premier Di Maio

Il giorno dopo i ballottaggi, il segretario della Lega Matteo Salvini ha commentato i risultati elettorali dalla sede di via Bellerio, a Milano prima di rientrare a Roma in vista del vertice serale con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il vice-premier Luigi Di Maio. Il segretario del Carroccio ha ribadito ai giornalisti di voler «fare il vice-premier e il ministro dell’Interno» e di aver sottoscritto un «patto con i 5 Stelle», con cui ha «ritrovato sintonia» . Non dice che il premier possa stare “stare sereno”, ma poco ci manca.

Sulla durata del governo, una settimana dopo l’ultimatum di Giuseppe Conte, Salvini ha fornito la sua interpretazione: «Io sto al governo se posso aiutare gli italiani, se qualcuno pensa di stare al governo per tirarla in lungo o crescere dello zero virgola, non è quello di cui gli italiani hanno bisogno». E al leader 5 Stelle Di Maio, che da settimane chiede alla Lega di appoggiare la proposta M5S del salario minimo, il segretario leghista si mostra disponibile ma solo dopo avere abbassato le tasse alle imprese.

Questa mattina in radio, era stato Luigi Di Maio a lanciare un appello su questo tema: «Mi aspetto un sì sul salario minimo». C’è un tema su cui i due vice-premier sembrano invece concordare perfettamente: la battaglia contro le regole europee e la volontà di evitare una manovra-bis. Di questo dossier si stanno occupando in prima persona il presidente del Consiglio Conte e il ministro dell’Economia Giovanni Tria.

courtesy Telelombardia. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Se il titolare del dicastero dell’Economia ha detto di non volere una manovra bis, ha con altrettanta fermezza bocciato la proposta della Lega (che piace anche ai 5 Stelle) sui Minibot.

Leggi anche: