Vola un’aquila nel cielo! Lotito avanza l’offerta di acquisto di Alitalia

A sorpresa c’è anche il presidente della Lazio tra gli aspiranti soci della compagnia aerea

Il presidente della Lazio, Claudio Lotito, ha formalizzato un’offerta per l’acquisto di Alitalia. Come riporta la Repubblica, già ieri l’imprenditore ha depositato la manifestazione di interesse, accolta nei primi momenti con poca convinzione da parte dei commissari della compagnia aerea e dal ministro per lo Sviluppo economico, Luigi Di Maio.

Lotito ha confermato all’Ansa di aver presentato: «Un’offerta “riservata”». Adesso dovrà aprire un dialogo con i futuri soci della nuova Alitalia e dimostrare la sua reale capacità economica per entrare nel nuovo asset con Fs italiane e Delta Airlines.

All’acquisto di Alitalia sono interessati anche i costruttori e concessionari dell’Autostrada dei parchi, Toto. C’è poi il gruppo Atlantia, che ha già incassato il sostegno del vicepremier Matteo Salvini: «Io no ho pregiudizi, basta che si tutelino i posti di lavoro e che ci sia una compagnia di bandiera efficiente».

Chi è Lotito

Romano, 62 anni, è diventato presidente della Lazio nel 2004, quando ha partecipato all’aumento di capitale della società indebitata fino al collo sotto la gestione di Sergio Cragnotti, Lotito è diventato poi proprietario del club a luglio 2011. Sotto la gestione di Lotito, la Lazio ha vinto tre Coppe Italia, l’ultima quest’anno, e due Supercoppe italiane.

È titolare di due imprese di pulizia, un’agenzia di sicurezza privata e un’altra nella somministrazione pasti, prevalentemente impegnate nella fornitura dei servizi per enti locali, aziende sanitarie e ospedali.

Alle elezioni Politiche del 2018, Lotito è stato anche candidato nelle liste di Forza Italia al Senato, nel listino del collegio proporzionale nel Lazio, ma non è stato eletto.

Nuova proroga?

L’ultima proroga fissata dal governo per la presentazione delle offerte è stata fissata a sabato 15 giugno. Ma il ministro Danilo Toninelli ha ipotizzato proprio questa mattina, 12 giugno, l’ipotesi di un ulteriore rinvio: «Su Alitalia non abbiamo ancora chiuso il dossier – ha detto il ministro dei Trasporti – Andiamo incontro a un’altra proroga? Non lo so, ma anche se ci fosse non sarebbe un problema».

Leggi anche: