Botta e risposta tra Taverna e Boschi: «Vai a fare la saldatrice!». «Faccio l’avvocato, lei non so»

L’esponente 5 Stelle e la deputata Pd litigano su twitter, parlando di lavoro e reddito di cittadinanza

Il campo scelto è twitter. Due le protagoniste: la vice-presidente del Senato Paolo Taverna (M5S) e la deputata Pd Maria Elena Boschi. Il dibattito va avanti da più di 24 ore e per il momento si è concluso con l’ex ministro Dem che ha scritto: «Io faccio l’avvocato. Ma non troverei nulla di male a fare il saldatore».

Si parla di lavoro e di reddito di cittadinanza, misura simbolo del Movimento 5 Stelle. Maria Elena Boschi aveva ripreso lo sfogo dell’amministratore delegato di Fincantieri, Giuseppe Bono: «L’ad di Fincantieri dice che mancano 6mila ragazzi per fare lavori manuali, come il saldatore. E lui è pronto ad assumerli. Forse il Governo dovrebbe concentrarsi su questo anziché sul reddito di cittadinanza. I ragazzi hanno diritto a trovare un lavoro, non a ricevere un sussidio».

Il consiglio della parlamentare Pd aveva suscitato la reazione della senatrice 5 Stelle su Twitter. «Il sistema del Reddito è già partito. Adesso ci stiamo occupando del taglio di 345 Parlamentari. Le consiglio di inviare il cv come saldatrice. Oppure c’è il #Rdc con cui le proponiamo dei lavori, se rifiuta due volte la mandiamo nella sua Bolzano. Ci pensi!», aveva risposto Paola Taverna riferendosi al collegio uninominale in cui Maria Elena Boschi era stata candidata per le Politiche 2018.

Leggi anche: